Campania

Napoli, ennesimo flop del Consiglio. Iervolino: “E’ grave, ma non c’e’ crisi”

Rosa Russo IervolinoNAPOLI. Ventinove consiglieri presenti all’appello iniziale per cercare di dare il via alla seduta dell’Assemblea cittadina di Napoli pre l’approvazione del piano edicole.

Ma il numero legale per poter cominciare è 31 e così il presidente del Consiglio Leonardo Impegno non può dichiarare aperta la seduta. È il secondo flop consecutivo, dopo quello della scorsa settimana quando l’Aula avrebbe dovuto discutere del Piano sociale di zona. Assenti tra le fila del Partito democratico Emilio Di Marzio, Mariano Anniciello, Vito Lupo e Vincenzo Russo.

Nonostante gli assenti, però, per il sindaco di Napoli Rosa Russo Iervolino, non si “può parlare di crisi politica”. “Ieri – ha detto – il gruppo del Pd ha eletto il capogruppo, il fronte del centrosinistra è unitissimo. Questo però non toglie che noi come maggioranza abbiamo il dovere di mettere il presidente Leonardo Impegno in condizione di fare il Consiglio comunale”. Quanto accaduto, comunque, resta per il sindaco un fatto “grave, sul quale rifletterò per vedere come agire” e, dice, “non vale neanche il discorso che avevamo il consigliere Lupo malato e Russo impegnato in altra sede”. “Mancavano Anniciello e Di Marzio che ieri, e tutti sono testimoni, fino alle 11 di sera erano con noi e avevano assicurato la presenza – ha sottolineato – Ma questo non giustifica nulla”.

La Iervolino ha ribadito di “non essere legata alla poltrona, come invece qualcuno scrive”. “Anche perchè una poltrona talmente scomoda che prima me la slego meglio è. – ha concluso – Però è evidente che quando uno assume un impegno cerca di portarlo a termine. Poi se le condizioni non glielo permettono se ne deve prendere atto”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico