Caiazzo - Castel Morrone - Piana di Monte Verna - Castel Campagnano - Ruviano

Giaquinto: “Mennillo indipendente? Scelta responsabile”

Stefano Giaquinto CAIAZZO. Ha riconosciuto pubblicamente alla maggioranza i risultati conseguiti fino a questo momento, ha definito la politica del ‘no’ portata avanti dagli ormai ex colleghi un atteggiamento non più conforme al momento storico che si sta vivendo e ha dichiarato di essere dalla parte del confronto e della crescita del paese.

Queste le motivazioni che hanno spinto il consigliere comunale di minoranza di Caiazzo Stefano Mennillo a dichiararsi indipendente, una decisione ufficializzata nel corso dell’ultima seduta di consiglio comunale che sembra aver spiazzato il gruppo di opposizione ignaro probabilmente della decisione.

“Una scelta matura e responsabile – commenta a caldo il sindaco Stefano Giaquinto (nella foto) – da parte di un consigliere che, nonostante lo scranno che occupava, si è mostrato dal primo momento disponibile e propositivo nell’ottica di una politica costruttiva per la città di Caiazzo. Mi auguro – continua Giaquinto – che col tempo possa avvicinarsi sempre più al mio gruppo sia dal punto di vista amministrativo che politico”.

Una decisione frutto di una compattezza soltanto apparente del gruppo guidato dall’avvocato Ciro Ferrucci che invece non ha sbigottito la maggioranza che, anzi, ha continuato la seduta e approvato tutti i punti previsti all’ordine del giorno. La minoranza invece ha abbandonato l’aula quando il presidente dell’Assise Antonino Puorto ha dato lettura di una nota della Corte dei Conti circa bilanci di previsione degli scorsi anni. Una comunicazione che non era nemmeno prevista nell’ordine del giorno, che poteva anche non essere letta e per la quale non erano previsti interventi, ecco perchè il presidente dell’assise non ha accolto la richiesta di Ferrucci di intervenire in merito. L’opposizione ha deciso quindi di abbandonare l’aula e di lasciare sola la maggioranza.

Tra i punti approvati, ricordiamo infine, il riequilibrio di bilancio (approvazione avvenuta nel pieno rispetto dei tempi considerato il termine del 30 settembre), la costituzione della commissione pari opportunità e la presa d’atto e approvazione della convenzione e del regolamento della Stazione Unica Appaltante Provinciale (Suap).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico