Aversa

Santulli: “Nessun inciucio con la maggioranza”

Paolo SantulliAVERSA. Per il consigliere di “Mpa-Noi Sud”, Paolo Santulli, si è creata molta confusione successivamente ai Consigli comunali relativi alle strisce blu ed al bilancio. Quindi è giunto il momento di fare chiarezza.

“Nella prima seduta consiliare – spiega – furono approvate due mozioni: l’intestazione della sala consiliare al sindaco Giuseppe de Lieto e la proposta di modifica al regolamento della sosta. Nel secondo trovammo delle convergenze su alcuni punti programmatici, per cui ci furono approvati tre emendamenti e accolte due nostre raccomandazioni, tra cui quella relativa alla realizzazione della pista di atletica leggera. Questo – precisa Santulli – ci ha portato ha dare il nostro voto favorevole al bilancio, ma con la precisazione, verbalizzata, che il tutto avveniva in quanto i nostri voti non erano determinanti per la sua l’approvazione. Del resto il nostro gruppo per le Autonomie è nato dalle elezioni amministrative dove ci siamo candidati, con un nostro progetto politico, alternativo a Ciaramella e alla Sinistra, ma in Consiglio comunale abbiamo dichiarato fin dal primo giorno che non eravamo opposizione ma minoranza costruttiva”.

“La nostra filosofia politica – chiarisce l’ex parlamentare aversano – è legata alla soluzione dei problemi del nostro territorio, della nostra gente. Chiunque faccia delle proposte condivisibili deve essere sostenuto. Con le endemiche problematiche del sud e la crisi economica che ci stritola ci mettiamo a fare l’opposizione ideologica e dogmatica? Abbiamo partecipato alle elezioni provinciali e regionali in coalizione con il centrodestra ritenendo necessario un cambiamento. Ma ad Aversa ci siamo candidati in alternativa a Ciaramella perché ritenevamo che non avesse governato, nel suo precedente mandato, secondo i bisogni e le aspettative della città. Le nostre convergenze su alcuni temi sono dettati da alcune analogie programmatiche e dalla indifferibilità di certe decisioni. Questi unicamente i motivi che ci hanno visto e, se ci dovessero essere le condizioni, ci vedranno ancora sostenere le proposte della maggioranza”.

“Ai nostri concittadini – conclude Santulli – interessano i fatti e ritengono tutti i politici, maggioranza e minoranza, corresponsabili delle inefficienze e dei disagi. Altro, però, è entrare nella maggioranza, come è stato riportato in modo suggestivo dalla stampa, altro è puntellare la maggioranza in mancanza di numeri. Noi stiamo costruendo per il futuro un percorso politico che veda interessanti e costruttivi coinvolgimenti sui temi del Territorio e delle Autonomie da noi proposti. In tal senso nulla osta che alle prossime amministrative si possano trovare delle sinergie con l’attuale maggioranza politica, o parte di essa. Parlare però ‘in campagna elettorale’, perché ormai si stanno preparando già le liste, di un nostro coinvolgimento nell’esecutivo di Ciaramella non è solo fuori luogo ma è fantapolitica”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico