Aversa

Movida in Piazza Municipio, i cittadini diffidano le autorità

 AVERSA. Schiamazzi notturni e mancato rispetto dell’orario di chiusura da parte degli esercizi pubblici. E’ la cosiddetta “movida”, quella che è ormai al centro del dibattito nell’opinione pubblica aversana e che scatena l’ira dei residenti di piazza Municipio, …

…i quali hanno inviato una diffida al Prefetto di Caserta, al sindaco, al comandante della stazione carabinieri, al dirigente del commissariato di polizia, al comandante dei vigili urbani e alla procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

“Segnaliamo – si legge nella diffida – la sistematica violazione da parte degli esercenti di alcuni locali, presenti in piazza Municipio, delle disposizioni di orario di chiusura dei pubblici esercizi durante le ore notturne”. Inoltre, “da molti mesi – sottolineano i cittadini – siamo costretti a subire la incivile e rumorosa invasione della piazza da parte degli avventori dei pubblici esercizi che rimangono aperti ben oltre l’orario di chiusura previsto sia dalla normativa comunale che dalle disposizioni legislative nazionali”.

Il problema si presenta, puntualmente, nelle notti dal giovedì alla domenica, fino notte inoltrata, arrivando anche alle 3-4 del mattino. “Quello che è più grave – incalzano i residenti della piazza – è che gli esercenti di questi locali, oltre a violare le disposizioni che regolano la chiusura, ricorrono, per assicurarsi maggior afflusso di pubblico, all’utilizzo di impianti di diffusione acustica che causano forti emissioni sonore disturbando il riposo dei cittadini”.

Altro “dramma” è la sosta selvaggia, connessa all’incremento del traffico: “La piazza – scrivono i cittadini – viene letteralmente occupata da centinaia di autovetture che, violando ogni norma del codice della strada, intralciano il normale scorrimento del traffico veicolare, con ulteriore aggravio delle emissioni sonore e con grave pericolo nel caso in cui si verifichino situazioni di emergenza”.

A completare il “quadro”, poi, la presenza di centinaia di giovani che, abusando di alcool, si presentano in evidente stato di alterazione, cosa che può provocare, come in realtà è già accaduto, episodi di violenza.

Ecco perchè, afronte di questa situazione, non affatto episodica, che ormai va avanti dal lungo tempo, i cittadini non comprendono “come sia possibile che le autorità competenti, tante volte allertate, non abbiano ancora adottato provvedimenti idonei a far cessare definitivamente questi intollerabili comportamenti”. Infatti, non solo è in gioco la tutela degli stessi cittadini residenti ma anche la sicurezza delle centinaia di persone che affollano la piazza. Da qui la diffida alle autorità competenti “ad intervenire con sollecitudine al fine di garantire, con tutti i provvedimenti del caso, la piena tutela della quiete pubblica durante le ore notturne”.

E i cittadini avvertono: “In caso di mancato intervento ci vedremo costretti a dare impulso ad ogni ulteriore e necessaria iniziativa per la completa tutela delle nostre ragioni e per il conseguente accertamento delle responsabilità, anche di ordine personale, di tutti coloro che, a vario titolo, avranno omesso di predisporre i necessari atti di competenza”.

dal Corriere di Caserta (Luisa Conte)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico