Aversa

La Normanna cade in casa 2-1 col Brindisi

 AVERSA. Sconfitta immeritata per l’Aversa Normanna che cade in casa 2-1. I ragazzi di mister Ferazzoli avrebbero meritato almeno il pareggio per quanto fatto vedere in campo …

… rispetto un Brindisi che, con solo due under in campo, dopo le due reti non ha fatto praticamente più vedere nulla e si è stretto dietro cercando di evitare il pari granata. Al 3’ prima azione del Brindisi su punizione. Batte Alessandrì e Ceccarelli colpisce di testa facendo terminare la sfera alta sopra la traversa. La risposta granata arriva dopo 4’ con Letizia che prova un tiro potente dalla distanza che Marconato respinge con i pugni sui piedi di Prisco il cui tiro di prima termina, però, a lato. Al 14’ Prisco sfiora la rete del vantaggio con una bella rovesciata che non colpisce il bersaglio e termina a lato. Il tempo di rimettere la sfera in gioco e la palla arriva a Moscelli che s’incunea in area granata e davanti a Pettinari, in scivolata, mette la palla nel sacco. L’Aversa Normanna non riesce a reagire e dopo 3’ subisce il raddoppio di Ceccarelli che a pochi passi dalla linea di porta realizza su assist di Alessandrì. I granata danno un lieve segno di risveglio al 26’ con Arini che scocca un tiro dalla distanza troppo debole che termina tra le braccia del portiere brindisino. 10’ dopo ci prova Palumbo dalla distanza che trova la deviazione con i pugni di Marconato in angolo. Dal corner va Grieco che mette la sfera al limite per Massimo che non ci pensa su e calcia dritto in porta dove l’estremo difensore brindisi effettua un vero e proprio miracolo distendendosi e cacciando praticamente la sfera fuori dalla porta. L’Aversa ci prova in ogni modo ma non riesce a riportarsi sotto, concludendo in doppio svantaggio il primo tempo.

Il secondo tempo si apre con due sostituzioni granata. Mister Ferazzoli, infatti, fa entrare Pisani e Petagine rispettivamente per Palumbo e Tovalieri, cercando di dare una svolta al match. La ripresa si apre bene per l’Aversa Normanna che al 5’st, però, è sfortunata con Prisco che con un tiro dal limite colpisce la traversa. 2’ la testa di Arini, su angolo di Grieco, non centra il bersaglio e va out. Al 15’ è bravo Marconato ad intervenire su Arini lanciato a rete da una triangolazione con Grieco che l’estremo difensore pugliese spezza. Al 20’st accade di tutto. Petagine batte un angolo su cui svetta Martone che inzucca. La sfera termina sul palo e dal’illusione del gol che il direttore di non convalida. La sfera rientra in gioco ed Arini tenta una rovesciata che non riesce perché interviene fallosamente un difenosre brindisino. Per l’arbitro è rigore. Dal dischetto va Grieco che al 21’st non perdona e riporta sotto l’Aversa Normanna. La formazione di Ferazzoli ritrova fiducia e 7’ dopo va vicina al pari con un tiro cross di Arini che attraversa tutta l’area brindisina ed esce di un soffio a lato. Al 34’ l’autore del gol granata, Grieco, calcia una punizione magistrale dai venti metri che si abbassa vicino alla porta e viene deviata in extremis da un avversario. 4’ dopo Pisani intercetta bene un cross basso di Arini sottoporta provando la deviazione finale su cui interviene in presa Marconato. Al 43’st è bravissimo Marconato che devia in angolo un’altra velenosa punizione di Grieco destinata alla rete del pari. 4’ dopo Arini calcia dal limite una palla che esce di un solo filo. L’ultimo sussulto del match parte ancora dal piede di Grieco la cui punizione non centra il bersaglio. Si chiude così una gara che, per quanto fatto vedere, l’Aversa Normanna avrebbe dovuto se non pareggiare addirittura vincere.

Aversa Normanna (4-3-3): Pettinari; Letizia Campanella Mattera Gallo; Arini Massimo Palumbo (1’ st Pisani); Tovalieri (1’ st Petagine) Prisco (14’st Martone) Grieco. A disp.: Polise, De Gol, Zolfo, Partipilo. All.: Ferazzoli.

Brindisi (4-4-2): Marconato; Coduti La Rosa Taurino Fruci (33’ st Novielli); Piro Cejas Pizzolla Alessandrì(35’ st Matarazzo); Moscelli (15’ st Maiorino) Ceccarelli. A disp.: Prisco, Lispi, Pupino, Gelfusa. All.: Florimbj.

Arbitro: Bietolini di Firenze. Assistenti: Pignone e Orlandi.
Marcatori: 15’pt Moscelli (B), 18’pt Ceccarelli (B), 21’st Grieco (rig, A).
Ammoniti: Taurino (B), Campanella (A), Pizzolla (B), Arini (A), Alessandrì (B), Fruci (B), Piro (B).
Note: Allontanato al 23’st il tecnico Florimbj (B) per proteste. Spettatori 500 circa. Angoli: 18-0 per l’Aversa. Rec.: pt 2’, st 5’.

Seconda Divisione, Girone C (3^ giornata): Avellino-Neapolis Mugnano 2-0, Aversa Normanna-Brindisi 1-2, Campobasso-Vigor Lamezia 1-1, Catanzaro-Melfi 0-1, Matera-Fondi 3-0, Milazzo-Latina 0-1, Pomezia-Isola Liri 1-0, Vibonese-Trapani 1-1.

Classifica al 12.09.10: Brindisi 9 punti; Latina, Pomezia e Vigor Lamezia 7; Melfi e Neapolis Mugnano 6; Trapani 5; Avellino, Matera e Aversa Normanna 4; Vibonese 2; Campobasso, Fondi, Isola Liri e Milazzo 1; Catanzaro 0.

Prossimo turno (19 settembre): Brindisi-Campobasso, Fondi-Catanzaro, Isola Liri-Vibonese, Latina-Avellino, Melfi-Matera, Neapolis Mugnano-Pomezia, Trapani-Milazzo, Vigor Lamezia-Aversa Normanna.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico