Aversa

Emergenza rifiuti, in edicola Fresco di Stampa

 AVERSA. E’ in edicola, da sabato2 ottobre, il nuovo numero del magazine di Terra di Lavoro e Napoli Nord “Fresco di Stampa”.

In primo piano, un dossier sulla questione rifiuti. Il giornale ripercorre la storia di vent’anni di emergenze, soffermandosi sul rischio concreto di una nuova paralisi del sistema di raccolta e di smaltimento dell’immondizia. I primi problemi cominciarono, ufficialmente, nel 1994. Da allora si sono succeduti ben dieci commissari straordinari, inutilmente, e oggi l’Unione europea punisce la Campania. L’emergenza ha radici profonde in un modello di gestione sciagurato, basato sulla moltiplicazione delle discariche, su cui la camorra ha fatto i suoi migliori affari.

A che gioco giochiamo? è il titolo della copertina, con la foto di Maria Di Pietro. L’inchiesta è completata da un approfondimento sulla mancata attivazione della raccolta differenziata e dall’intervista all’ex governatore della Regione Campania, Antonio Rastrelli, che nel 1995 diede il via all’attuale sistema di gestione del ciclo dei rifiuti. A seguire, “Fresco di Stampa” si occupa della tragedia dei tre operai della Dsm di Capua, una vicenda che riapre le polemiche sulla sicurezza sul lavoro. Incidenti, in Italia, diminuiti del 6% in un anno, ma la provincia di Caserta e in controtendenza.

Per la politica, spicca l’intervista al sindaco di Caserta, Nicodemo Petteruti, che difende il percorso della sua amministrazione. Una nuova pista d’indagine riapre il caso P3 in Campania, con Nicola Cosentino e Pasquale Lombardi coinvolti anche nell’inchiesta sulla Eco4 e gli appalti per lo smaltimento dei rifiuti. Interessante, poi, il servizio su Generazione Italia, il movimento che ha sostenuto il presidente della Camera dei Deputati, Gianfranco Fini, nello strappo con il premier, Silvio Berlusconi. Nasce nel Casertano, e precisamente nell’Agro aversano, grazie ai giovani militanti ex An. Il reportage sul gioco d’azzardo chiude la prima parte del giornale. Un’economia da 60 miliardi di euro. Sono queste le cifre del gioco d’azzardo, cui si aggiungono quelle – ignote ma senz’altro vertiginose – delle scommesse illegali. Al Sud e alla Campania, il primato degli amanti del rischio.

L’intervista a don Luigi Merola, il parroco di Forcella minacciato di morte dalla camorra, apre la seconda parte di “Fresco di Stampa”. Anche nel numero di ottobre del magazine vengono riproposte le rubriche: Il bue e l’asino del giornalista Vito Faenza e Calici & Pastelle della sommelier Michela Guadagno.

Dopo la sezione del giornale dedicata alle diverse aree di Terra di Lavoro e Napoli Nord, dall’Agro aversano, al Maddalonese, da Caserta alle città all’Alto casertano e da Giugliano, a S. Antimo, Villaricca, Melito e Qualiano, spazio è dato al cinema, alla musica, alla cultura e allo spettacolo, con l’intervista all’attore de La Piovra, Remo Girone.

In chiusura, la consueta rubrica della giovane scrittrice casertana, vincitrice del premio Calvino 2007 con i racconti “Dai un bacio a chi vuoi tu”, Giusi Marchetta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico