Aversa

Acque reflue, Ciaramella chiama a raccolta i sindaci

Domenico CiaramellaAVERSA. È stata convocata dal sindaco Domenico Ciaramella, per martedì prossimo, 7 settembre, la conferenza di servizi inerente le problematiche della depurazione delle acque reflue.

La città di Aversa, infatti, si propone, quale importante centro urbano per tradizioni storico-culturali, di aprire un tavolo concertato con i Comuni tutti ricadenti nel comprensorio numero 15 e le Autorità ed Enti e soggetti gestori del servizio idrico integrato, teso a sostenere e compulsare l’azione di tutti gli attori coinvolti nella realizzazione ed ultimazione dei reticoli di collettamento delle condotte fognarie comunali con la condotta principale di raccolta, affinché siano informati i singoli Comuni sullo stato di fatto della rifunzionalizzazione dell’impianto comprensoriale 15 e sulle eventuali ed ulteriori opere di completamento necessarie per una ordinata gestione e depurazione delle acque, e veder così realizzato un progetto reso esecutivo nel lontano 1986. L’amministrazione comunale, infatti, intende attivarsi per approfondire la tematica con particolare riguardo alla determinazione della tariffa di depurazione ai sensi della legge 13 del 2009 articolo 8 sexies.

“Tutti dobbiamo impegnarci- ha detto il sindaco Ciaramella – affinché i problemi legati alla depurazione delle acque siano risolti. Abbiamo convocato al tavolo che si terrà presso il Comune di Aversa, oltre i sindaci del comprensorio 15 anche la Regione Campania, l’Asl Ce, la Provincia di Caserta e l’Hydrogest. È arrivato il momento in cui bisogna lasciare perdere le chiacchiere ed operare, assumendosi ognuno le proprie responsabilità”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico