Teverola

Abbattimento del muro di via Campanello, lavori affidati e mai eseguiti

Muro di via CampanelloTEVEROLA. L’abbattimento di un muro, quello della prima traversa di via Campanello, che da anni divide in due il Rione Nuovo di Teverola, da semplice opera pubblica, nemmeno tanto costosa e complicata, diventa un caso politico.

Da anni gli abitanti del quartiere chiedono un intervento risolutivo, negli ultimi tempi se ne è occupato anche il neo costituito comitato “Teverola in Positivo”, guidato da Salvatore Pisano. Senza contare le promesse, fatte in campagna elettorale, dai vari candidati di turno, oggi in amministrazione. La realtà è che il muro è ancora lì, conferendo alla zona anche un ulteriore elemento di degrado.

Eppure, lo scorso febbraio, quando il Comune era commissariato, il “miracolo” sembrava stesse per manifestarsi: l’allora responsabile dell’ufficio tecnico, architetto Mattiello, con determina numero 10, datata 18 febbraio 2010, aveva dato in affidamento il lavoro ad una ditta. Poi, qualche settimana dopo, c’è stata l’elezione del nuovo Consiglio comunale e dell’abbattimento non si è più parlato.

Ora, però, i consiglieri del gruppo di opposizione “Patto per Teverola” chiedono al sindaco, all’amministrazione comunale e all’Utc se la determina sia ancora valida e il motivo del mancato abbattimento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico