Sessa Aurunca - Cellole

Baia Domizia, Fusco: “Estate positiva”

Baia DomiziaBAIA DOMIZIA. Estate agli sgoccioli ed è già tempo di bilanci a Baia Domizia. Va subito detto che la stagione estiva è da ritenersi positiva tant’è che si registra una certa soddisfazione da parte dei villeggianti e degli operatori turistici.

Erano anni che non si vedevano tratti di mare trasparente così lunghi. Elemento da considerarsi maggiormente positivo, se rapportato ai dati diffusi da Legambiente, nei primi mesi dell’anno, che davano la costiera casertana come la più inquinata d’Italia, con oltre metà della costa non balneabile. Ma non è tutto, appena lo scorso anno, a causa dello sversamento in mare di liquami, si originarono paura e conseguente “fuga” dei turisti.

La stagione del 2010 è iniziata, invece, con un’ordinanza emessa dal sindaco, Luciano Di Meo, che, riprendendo i dati aggiornati dell’Arpac, annunciava la quasi completa balneabilità del tratto di costa di Baia Domizia, ricadente nel comune di Sessa, ad eccezione di circa un chilometro alla foce del Garigliano. Addirittura, dopo alcuni anni, sono risultati balneabili i circa 700 metri della zona di San Limato. Ad incidere sulla migliore qualità delle acque sia la riattivazione dei depuratori di Baia Domizia sud, di Cuma e Villa Literno, che il rilancio del territorio con operazioni pubblicitarie. Ha, inoltre, contribuito alla maggiore presenza di villeggianti anche la puntuale ed efficiente raccolta dei rifiuti a Baia Domizia nord in tenimento del comune di Sessa. Come pure è stata molto apprezzata dai turisti la pulizia delle strade.

Grande soddisfazione viene espressa dal vicesindaco ed assessore all’Ambiente, Tommaso Fusco, in quanto quest’estate si è interrotto un trend negativo che durava da qualche anno. I risultati positivi spingono l’amministrazione ad operare sempre meglio ed in collaborazione con gli operatori turistici e con quanti saranno disposti a dare il loro contributo fattivo. Già dal prossimo mese di ottobre saranno programmati interventi da effettuare sul litorale perché la prossima estate possa essere l’inizio di un rilancio graduale e definitivo di Baia Domizia.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico