Sant’Arpino

“PedalAtella”, una pista ciclabile in città

 SANT’ARPINO. “PedalAtella”: è il suggestivo titolo del progetto di un itinerario ciclabile e ciclopedonale da attuarsi sul territorio di Sant’Arpino.

Una speciale riunione ferragostana della giunta del centro atellano ha dato il via libera all’iniziativa che incentiva lo sviluppo e la diffusione della mobilità ciclistica. A darne notizia sono stati il sindaco Eugenio Di Santo e l’assessore ai lavori pubblici ed urbanistica Elpidio Iorio, che hanno sottolineato la capacità del progetto (curato dall’architetto Ernesto Di Serio, d’intesa con l’ufficio lavori pubblici retto dal geometra Vito Buonomo) di creare “maggiore vivibilità, sicurezza del territorio e comportamenti ecologicamente sostenibili nei cittadini”. Il richiamo nel titolo dell’intervento alla città madre di Atella non è causale perchè si vuole mettere in luce la necessità di ritornare ad un ambiente sano, sicuro e culturalmente vivace proprio com’era la città antica rinomata nel mondo per le sue Fabule Atellane.

“La progettazione – rimarcano Di Santo e Iorio, anche a nome dell’assessore alla mobilità Chianese assente perché in vacanza – prevede la realizzazione di una pista ciclabile interessante gli ambiti viari di Via Marconi e Via Volta, arterie principali collocate a ridosso del centro storico. Via Marconi, in particolare, con l’attuazione degli interventi progettuali andrà a dotarsi di una serie di accorgimenti infrastrutturali in grado di renderla più sicura a quanti la percorrono, soprattutto pedoni e ciclisti. Ricordiamo che in Via Marconi è situato anche la scuola materna e quindi è soggetta all’ingorgo dei genitori che si recano ad accompagnare o prelevare i figli. Ad ogni modo il progetto, articolato in più azioni, ora è al vaglio della Regione per il cofinanziamento che laddove concesso ci consentirà di attivarci immediatamente con gli amici del circolo Atellano di Legambiente Geofilos (che ci hanno sollecitato l’attuazione diPedalAtella ed insieme ad i quali l’abbiamo condiviso) per dare concreta attuazione alle finalità che sottendono l’elaborazione dell’innovativa provvedimento licenziato ieri dalla giunta”.

I volontari Atellani di Legambiente, guidati da Antonio Pascale, in piena condivisione con l’Amministrazione Comunale, avvieranno un piano di comunicazione per la mobilità ciclabile, articolato in una serie di azioni integrate volte a informare e sensibilizzare i cittadini e il mondo della scuola relativamente ai temi della mobilità alternativa ed in particolare quella ciclabile, al fine di aumentare il livello di co‐responsabilità e di promuovere comportamenti ecologicamente più sostenibili.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico