Santa Maria C. V. - San Tammaro

SeL a Giudicianni: “Stop ai teatrini”

Pietro Di SarnoSANTA MARIA CV. La situazione politica a Santa Maria Capua Vetere continua a procedere all’insegna dell’incertezza, delle voci, confermate il giorno e poi smentite la sera, sulla composizione della nuova giunta, ormai nell’aria, cui dovrebbero partecipare addirittura esponenti del Popolo delle Libertà.

Si prospetterebbe insomma (il condizionale è d’obbligo) un vero e proprio terremoto politico, un ribaltone a tutti gli effetti. Nel merito interviene Pietro Di Sarno, coordinatore provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà: “E’ necessario che il sindaco si esprima subito e in maniera netta su quale sia la maggioranza con cui intende terminare il mandato amministrativo. Nel mentre, e in attesa di tale pronunciamento, d’accordo con il capogruppo in Consiglio Bruno Graziano, riteniamo opportuno sospendere la partecipazione di Sel alle riunioni ufficiali di giunta e di consiglio”.

Così il coordinatore provinciale di SeL che continua: “Dall’inizio del periodo estivo continuano a rincorrersi, sui principali organi di stampa locali e in riunioni più o meno informali, voci sempre più insistenti su un imminente rimpasto di giunta, cui sarebbero pronti a partecipare esponenti Pdl. Il silenzio del Sindaco sulla questione, se inizialmente poteva esser giustificato dalla infondatezza delle notizie, ora rischia invece, visto il perdurare di questo clima di incertezza e di sospetti reciproci, di minare rapporti politici consolidati, mettendo seriamente in difficoltà quanti, come Sel, non accetterebbero certo una situazione così paradossale e poco dignitosa”. Infine, l’esponente del partito di Vendola, non risparmia una stoccata ai rappresentanti cittadini dell’opposizione: “Non ci stupisce certo la politica dei due pesi e delle due misure attuata dagli esponenti Pdl, che a livello nazionale lanciano strali ai ‘traditori’ finiani e a livello territoriale lavorano per inciuci di ogni tipo, fidando sul potere consolidato di consiglieri regionali sempre più influenti.Ciò che ci stupisce è invece non aver ancora assistito a prese di posizione istituzionalmente autorevoli. Abbiamo, sin ora, partecipato con entusiasmo e lealtà al governo della città di Santa Maria Capua Vetere, condividendo con il sindaco Giudicianni le responsabilità politiche che il governo di una delle maggiori città della nostra Provincia comporta. Proprio la reciproca lealtà però ci spinge a questo punto a chiedere al sindaco Giudicianni un chiarimento politico non più rimandabile”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico