Italia

A Sassari l’ultimo saluto a Francesco Cossiga

il feretro di CossigaSASSARI. Ultimo saluto a Francesco Cossiga, giovedì mattina, nella chiesa di San Giuseppe a Sassari.

La bara del presidente emerito della Repubblica, avvolta nella bandiera dei quattro mori e in quella italiana, è stata accompagnata dal figlio Giuseppe, dietro la sorella Anna Maria e gli altri familiari. A celebrareil ritofunebre il vescovo di Sassari Paolo Atzei, insieme a don Claudio Papa, sacerdote di famiglia, amico e confidente di Cossiga. Durante l’omelia don Claudio ha ricordato che il presidente emerito ha vissuto il vangelo e lo ha testimoniato “in tempi e circostanze difficili”. “Cossiga ha sempre sentito dentro di sè la responsabilità della società civile”, ha sottolineato don Papa. “Si ricordi di pregare per me, mi diceva spesso il caro presidente Cossiga – ha aggiunto don Claudio – e così diceva agli altri sacerdoti che incontrava. Perché la sua vita è stata tutt’altro che immune dal dolore. Ma si è trattato, lo dobbiamo credere, di un sotterrare il chicco di grano perché esso dia i suoi frutti”.

Il feretro, partito da Ciampino ed arrivato all’aeroporto militare di Alghero, è stato accolto da un picchetto d’onore di soldati della Brigata Sassari e dei Granatieri di Sardegna. Sono stati funerali privati, come richiesto dalla famiglia e su precisa richiesta del senatore a vita. Davanti alla chiesa si è radunata dietro le transenne una folla di circa mille persone. A riportare il presidente nell’isola, un C130 dell’aeronautica militare decollato dall’aeroporto di Ciampino poco dopo le 9 seguito da un Boeing 737 con a bordo i familiari. Dopo la cerimonia la bara è stata portata nel cimitero monumentale per essere inumata nella tomba di famiglia dove riposano i genitori e la sorella.

“È stata una celebrazione in forma familiare e arricchita dalla presenza di tutti voi, così concludiamo questo viaggio di fede e di dolore, da qui vi abbracciamo tutti e affido mio padre alle vostre preghiere”. Con queste poche parole Giuseppe Cossiga ha salutato i presenti dall’altare della chiesa di San Giuseppe al termine della celebrazione funebre per la morte del padre.

La partenza da Roma

L’arrivo a Sassari

L’entrata in chiesa del feretro

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico