Home

Rossi va alla Ducati. Lorenzo vince a Brno

Valentino Rossi Jorge Lorenzo ha tagliato il traguardo della pista di Brno nel Gp della Repubblica Ceca, decimo appuntamento per la classe regina.

È la settima vittoria stagionale per lo spagnolo della Yamaha. L’ormai “collega” Valentino Rossi, scivolato uscendo di pista nella parte finale delle prove ufficiali ma uscito incolume dalla caduta, si è dovuto accontentare del quinto posto dopo una gara opaca. Sul podio sono saliti anche Daniel Pedrosa su Honda (secondo, era partito in pole) e Casey Stoner su Ducati. La gara è finita subito per Andrea Dovizioso, risultato il più veloce nel warmup: il pilota romagnolo della Honda è caduto al secondo giro. Sia lui che la moto sono rimasti in pista, in posizione pericolosa, e gli altri piloti li hanno schivati con qualche difficoltà. Quindi ha raggiunto a piedi il bordo pista.

Davanti a Rossi, quarto posto per l’esordiente americano Ben Spies con la Yamaha satellite. Degli altri italiani, ottavo posto per Marco Melandri (Honda), 11esimo per Marco Simoncelli (Honda), 13esimo per Alex De Angelis (Honda). Numerose le cadute, soprattutto in finale di corsa: oltre a Dovizioso, sono andati a terra lo spagnolo Alvaro Bautista (Suzuki) all’ultima curva, il finlandese Mika Kallio (Ducati) e Loris Capirossi (Suzuki). Lorenzo resta in testa al Mondiale con 235 punti, seguito da Pedrosa (158), Stoner (119), Dovizioso (115) e Rossi (101), che ha saltato quattro gare per il grave infortunio durante le prove libere del Gp d’Italia.

“Siamo molto delusi, non avevo grinta e ho girato più piano di sabato. – ha detto Valentino Rossi – Non chiedetemi perché, non lo so il perché. Ho fatto fatica negli ultimi giri, avevo male a entrambe le gambe, ma di sicuro non è stata quella la causa del risultato finale”.

Ma l’attesa era tutta per l’annuncio ufficiale del passaggio di Rossi alla Ducati. Sul sito della Ducati, l’annuncio è stato dato (per errore) con alcune ore di anticipo: al termine della gara a Brno è andata online una schermata con scritto “Rossi is red”. In attesa dei comunicati di Yamaha e Ducati, che hanno successivamente ufficializzato il passaggio di Valentino Rossi alla Rossa, il Dottore ha commentato ancora la gara di Brno e non ha mancato di tirare pesanti frecciate alla Yamaha: “Sono molto deluso, avevo grandissime aspettative: sabato giravo bene invece oggi già dal primo giro non avevo grip. Gli altri hanno perso due decimi ed è logico viste le condizioni dell’asfalto. Io invece ho girato un secondo più piano di ieri e non so ancora perché. Le gomme erano uguali a sabato, la moto pure, qualcosa è successo, a meno che io mi sia bevuto il cervello. È un mistero, sinceramente… Il test di lunedì con la Yamaha? C’è qualcosa da provare, sì, ma mentre tutti i piloti ufficiali Yamaha hanno una forcella nuova da usare da qui alla fine dell’anno, a me invece non la faranno usare. Chissà perché… Purtroppo alla fine del campionato mancano ancora otto gare, io finora ho cercato di farmi in quattro per tornare in forma e dare il cento per cento del mio impegno, non il novanta. Mi aspetterei dalla Yamaha che faccia lo stesso. Mi chiedete se Lorenzo nel 2011 avrà difficoltà a settare la moto da solo? Non penso, perché nel 2011 la moto sarà la stessa di quest’anno. Casomai sarà nel 2012, quando si tornerà alla 1000cc, che si vedrà se Lorenzo saprà metterla a posto bene senza di me”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico