Home

Il Napoli va in Europa con una doppietta di Cavani

CavaniNella seratadell’assalto della Juventus a Quagliarella e con la tifoseria napoletana sul piede di guerra, visto che per il passaggiodel bomber di Castellammare ai bianconeri manca solo la firma di De Laurentiis,gli azzurri non silasciano turbare nella gara dei preliminari di Europa League.

E, dopo il risicato 1-0 dell’andata, chiudono la “pratica” Elfsborg in terra svedese con una doppiettadi Cavani. Con Quagliarella, non a caso,rimasto in panchina,a Boras la squadra di Mazzarri si presenta solida e già da primi minuti si rende pericolosa: al 6′ Dossena calcia di poco sul fondo. Gli scandinavi giocano in modo esclusivamente offensivo e rischiano spesso di capitolare sui contropiedi dei partenopei. Infatti, al 21′ il portiere Covic deve fare gli straordinari per deviare in angolo un tiro di Lavezzi. Il gol arriva di lì a pochi minuti: al 29′ Edison Cavani, servito da Gargano, infila con un rasoterra alle spalle di Covic. Sempre ad opera dell’uruguaiano arriva il raddoppio al 38′: scambio Lavezzi-Hamsik, cross dello slovacco e colpo di testa vincente di Cavani, con il Napoli che mette in cassaforte la qualificazione.

Nella ripresa l’Elfsborg le prova tutte, il tiro più pericoloso è quello di Avdic che trova la pronta risposta di De Sanctis. A fine gara una considerazione quasi unanime tra i tifosi: se Quagliarella deve proprio andarsene, Cavani può essere un degno sostituto e addirittura non farlo rimpiangere.

QUAGLIARELLA. “COSE CHE VANNO AL DI LA’ DEL CUORE”. Il colloquio andato in scena a fine partita tra i tifosi del Napoli presenti alla Boras Arena e Quagliarella ha il sapore di un quasi addio. Le trattative si fanno in tre, se ci sono colpe in questa storia vanno divise fra le tre parti. “Ci sono cose che vanno al di là del cuore”. Queste le parole che l’attaccante stabiese avrebbe pronunciato di fronte ai tanti sostenitori partenopei che gli chiedevano spiegazioni sulla cessione, ormai quasi certa, alla Juventus.

E MAZZARRI FA LO “GNORRI”. Walter Mazzarri, intervenuto ai microfoni di SkySport, fa finta di niente: “Cavani in campo e non Quagliarella? Sono scelte tecniche. Scelgo sempre in base a ciò che vedo. Di mercato non parlo. Nei giorni prossimi vedremo come andrano le cose ed eventualmente sarà chi di dovere a parlare. Io voglio che si festeggi questa grande partita e la mia squadra che dopo tanti anni è riuscita a passare il turno. Un Napoli che sta facendo grandi risultati ed un bel gioco”. “Nei primi minuti abbiamo un pò sofferto l’adattamento a questo campo veloce. Sapevamo che era un campo difficile contro una formazione temibile. Abbiamo fatto i primi minuti un pò così e così e poi per assurdo il campo veloce ci ha dato anche una mano a fare delle bellissime azioni per andare in vantaggio. Avevo solo tre cambi, ma avrei voluto far riposare di più i ragazzi. Questa squadra dalla settima, ottava posizione in classifica dell’anno passato ha fatto delle cose eccezionali ed è entrata nella fase a gironi. La partita che ci attende a Firenze ci lasciva un pò preoccupati e quindi ho effettuato i cambi nell’ottica di far riposare i giocatori”, conclude l’allenatore del Napoli analizzando la partita vinta contro l’Elfsborg.

PASSANO ANCHE JUVE E PALERMO. Insieme al Napoli, anche Juventus e Palermohanno passato il turno e accedono tutte e tre alla fase a gironi. La Juve ha battuto allo stadio Olimpico di Torino gli austriaci dello Sturm Graz per 1 a 0 con una rete di Alessandro Del Piero all’8′ della ripresa;il Palermo ha ceduto per 3 a 2 (doppietta di Hernandez) in casa del Maribor ma siè qualificato grazie al 3 a 0 rifilato agli sloveni nella partita di andata casalinga.

Elfsborg-Napoli 0-2 (0-1)

Elfsborg (4-2-3-1): Covic, Klarstrom (25 st’ Karlsson), Andersson (21′ st Wilkstrom), Lucic, Floren, Mobaek, Svensson, Keene (31′ st Jawo), Ericsson, Larsson, Avdic (30 Wulff, 26 Rennie,23 Hult,16 Normark,) All. Haglund

Napoli (3-4-2-1): De Sanctis, Grava, Cannavaro, Aronica, Maggio (9′ st Zuniga), Pazienza, Gargano, Dossena, Hamsik (18′ st Blasi), Lavezzi (28′ st Campagnaro), Cavani, (1 Iezzo, 13 Santacroce, 91 Maiello, 27 Quagliarella). All. Mazzarri

Arbitro: Ennjmi (Francia)

Reti: nel pt 29′ e 38′ Cavani
Angoli: 7-4 per il Napoli
Recupero: 2′ e 2′
Ammoniti: Lavezzi e Larsson per gioco falloso.
Spettatori: 16 mila, con una rappresentanza di 1000 tifosi del Napoli

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico