Home

Galliani: “Ibra? Per ora è nostro al 50%”

Ibrahimovic “Per Ibrahimovic si tratta a oltranza, abbiamo definito i conti e ci siamo spiegati, bisogna cercare di far quadrare tutto. Mi fermo fino a martedì, perché il mercato chiude il 31 agosto”.

Lo ha detto l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani al termine della riunione con il presidente del Barcellona, Sandro Rosell e con il procuratore di Zlatan Ibrahimovic, Mino Raiola, secondo quanto riporta l’edizione online del quotidiano sportivo di Barcellona El Mundo Deportivo. Visto che un accordo non è ancora stato trovato, Rosell ha proposto alle parti di continuare la trattativa a Ibiza, dove il presidente del Barça passerà il fine settimana. “Non vado con Rosell a Ibiza – ha detto ancora Galliani – ma siamo d’accordo che se c’è il contratto da firmare, lui torna a Barcellona. Il Milan ha deciso di comprare Ibra. Non si parla più di prestito”.

“Sia il Barcellona che il Milan hanno chiarito i rispettivi punti di vista – ha continuato il dirigente del Milan -. A questo punto le due società lavorano a una cessione definitiva, quindi nessun prestito. Ma la strada è ancora lunga, e direi che le probabilità che l’affare si concluda sono del 50%. Comunque Borriello non è in vendita, mentre abbiamo una trattativa in corso per Huntelaar, ma dipende solo da lui”. Rosell, secondo quanto riportato da Sky Sport 24, ha acconsentito a un incontro tra il Milan e Ibrahimovic, per trattare direttamente sull’ingaggio. A questo proposito Raiola, intervistato da Sky Sport 24, ha detto che “ridursi lo stipendio non è bello, ma a volte è necessario per chiudere un affare”. Galliani ha anche confermato che come alternativa a Ibra il Milan aveva pensato al brasiliano Robinho, che avrebbe già sottoscritto un impegno nel corso di un blitz dell’altro dirigente milanista Ariedo Braida a Manchester: “È vero, era un’alternativa. – ha detto Galliani di Robinho – Essendo extracomunitario abbiamo lasciato una casella aperta con la partenza di Dida, ma fino a gennaio prossimo possiamo occuparla” .

Sentito da Sky Sport 24, l’agente di Ibrahimovic, Mino Raiola, ha detto che “Zlatan si è preso 24 ore di tempo per pensare. È importante decidere dopo aver riflettuto bene. La situazione con Guardiola non fa piacere e ora spetta a Zlatan decidere se recuperarla o cercare di vincere altrove”. Dopo aver ribadito che Ibrahimovic “non andrà in prestito”, Raiola ha sottolineato che sullo svedese “ci sono altre squadre” ma “l’obiettivo numero 1 del giocatore è il Milan. Se salta questa operazione e Ibra non vorrà restare al Barça vedremo di aprire ad altre squadre”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico