Matese

Cappello azzera la giunta comunale e avvia la verifica

Vincenzo Cappello PIEDIMONTE. Il Ferragosto di quest’anno si segnala molto movimentato a Piedimonte Matese, non tanto per i turisti che affollano il Matese, ma per le sorprese che ci riserva la scena politica cittadina.

Con decreto sindacale n.16028 del 13 agosto, il sindaco Vincenzo Cappello ha praticamente azzerato la Giunta Comunale ritirando le deleghe a tutti gli assessori. II provvedimento, ha spiegato Cappello, è stato necessario in quanto è stata rilevata l’opportunità di operare una verifica periodica, tenuto conto che tre anni di mandato costituiscono una durata ragionevole per una generale ricognizione sullo stato di attuazione dell’azione e dei progetti da realizzare nel corso dell’intero mandato.

Sarà fatta, quindi, anche una verifica di tipo programmatico in ordine al grado di attuazione o di mancata realizzazione del programma amministrativo sottoposto all’attenzione del corpo elettorale e ratificato nella seduta del consiglio comunale tenutosi il 5 luglio 2007.

Sui tempi e la composizione della nuova giunta non si sa nulla, ma certamente sarà legato anche alla verifica del programma. L’attuale squadra degli assessori insediatasi dalla primavera del 2007, quando il centrosinistra con la lista di “Piedimonte Democratica” uscì vincitore nel confronto-scontro con lo schieramento di centrodestra capitanato dall’attuale capogruppo Giovanni Ferrante, era formata da: Costantino Leuci (vicesindaco e assessore alla cultura e alla pubblica istruzione); Fernando Catarcio (personale e associazionismo), Pino Riselli (ambiente); Antonio Ferrante (lavori pubblici), Attilio Costarella (urbanistica), Corrado Pisani (finanze) e Augusto Massi (servizi sociali).

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico