Caserta

Sopralluogo di Zinzi e Arena alla discarica Marruzzella

da sin. Monaco, Zinzi e ArenaCASERTA. Giovedì mattina il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, accompagnato dall’assessore provinciale all’ambiente, Umberto Arena, ha compiuto un sopralluogo presso la discarica “Maruzzella” di San Tammaro, l’unica attiva in provincia di Caserta.

In particolare Zinzi, che nell’occasione ha incontrato il generale Antonio Monaco e il colonnello Piscitelli dell’Unità Stralcio e Operativa del Dipartimento della Protezione Civile, ha visitato il costruendo impianto di compostaggio, al fine di verificare l’entità dei lavori necessari a completare l’opera e metterla a disposizione della Provincia di Caserta.

L’impianto fino a pochi mesi fa e per ben due anni ha ospitato le cosiddette “ecoballe” che il Commissariato di Governo aveva deciso di stoccare presso tale sito. La movimentazione di questi rifiuti ha provocato dei danni e il Commissariato di Governo, attraverso il Generale Monaco, ha garantito che saranno poste in essere tutte le iniziative necessarie, anche sotto il profilo economico, per ripristinare entro settembre lo stato dei luoghi precedente lo stoccaggio di tali rifiuti. Una volta terminata questa operazione, la Regione Campania ha assicurato che consegnerà alla Provincia di Caserta l’impianto, per ultimare i lavori necessari ad avviare l’attività di compostaggio. Nel corso del sopralluogo, poi, si è provveduto a verificare anche lo stato di avanzamento dei lavori relativi alle piattaforme in fase di allestimento nell’area sulla quale insiste la discarica “Maruzzella”.

“Stiamo continuando a seguire con la massima attenzione – ha spiegato Zinzi – la delicata questione dei rifiuti. Sin dal primo giorno del suo insediamento, l’Amministrazione ha posto in essere tutte le iniziative che erano in suo potere per evitare l’insorgere di un’altra emergenza rifiuti. La realizzazione del sito di compostaggio – ha concluso Zinzi – rappresenta un primo importantissimo passo del ciclo integrato dei rifiuti ed è necessario per ottenere l’abbassamento della tariffa a carico dei cittadini, che resta uno dei nostri principali obiettivi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico