Caserta

Sommana, operaio muore dopo la puntura di un calabrone

 CASERTA. Un operaio edile di 40 anni, Antonio Rivetti, è morto l’altra sera nella frazione di Sommana, vicino il borgo di Casertavecchia, dopo essere stato punto da un calabrone.

L’uomo, sposato senza figli, si trovava sotto il porticato della sua abitazione quando, dopo la puntura dell’insetto, si è sentito male. Inutile la corsa in ambulanza fino all’ospedale di Caserta: è morto mentre i medici cercavano di rianimarlo.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico