Caserta

Discarica Marruzzella, Zinzi incontra il generale Monaco

 CASERTA. Lunedì mattina, presso la sede della Provincia in corso Trieste, il presidente della Provincia di Caserta, Domenico Zinzi, e l’assessore provinciale all’Ambiente, Umberto Arena, …

… hanno ricevuto il generale Antonio Monaco e il colonnello Piscitelli dell’Unità Stralcio e Operativa del Dipartimento della Protezione Civile. L’obiettivo dell’incontro è stato quello di fare il punto sull’impiantistica per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti presente nell’area di San Tammaro. Il generale Monaco si è impegnato a provvedere al ripristino dello stato dei luoghi del costruendo impianto di compostaggio da 30mila tonnellate annue, che per oltre due anni è stato ingombrato dalle cosiddette “ecoballe”.

Al momento l’impianto è libero da questi rifiuti, ma a settembre sarà necessario intervenire per riparare i danni determinati dalla movimentazione degli stessi. Zinzi ha ribadito l’importanza strategica di questo impianto nel ciclo dei rifiuti della Provincia di Caserta: la sua entrata in esercizio consentirebbe notevoli risparmi ai Comuni che effettuano la raccolta differenziata dell’organico e che attualmente sono costretti a smaltirlo fuori Regione a prezzi esorbitanti.

Nel corso dell’incontro, poi, Zinzi ha anche illustrato al generale Monaco lo stato di avanzamento dei lavori di completamento della discarica “Maruzzella 3” di San Tammaro ed il programma per la realizzazione dell’impianto di trattamento del percolato e di captazione del biogas. Si è convenuto, poi, di effettuare a breve un sopralluogo tecnico presso la discarica e l’impianto di compostaggio.

“Sono molto soddisfatto – ha spiegato il presidente Zinzi – per il clima di concreta e cordiale collaborazione che si è creato con l’Unità Stralcio e Operativa del Dipartimento della Protezione Civile. Sono convinto che questo sia il modo giusto di operare per garantire una gestione del ciclo provinciale dei rifiuti che sia al tempo stesso efficiente e corretta sotto il profilo ambientale”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico