Campania

Salerno, bimba muore schiacciata da balla di fieno

 SALERNO. Sgomento e dolore a Giungano, un piccolo comune dell’entroterra cilentano, in provincia di Salerno, per la tragica vicenda di una bimba di tre anni, uccisa da due balle di fieno.

Quella piccola la conoscevano tutti, e il sindaco Francesco Palumbo ha proclamato il lutto cittadino. La tragedia si è consumata all’ interno di una piccola azienda zootecnica, in località San Giuseppe, quando era da poco trascorso mezzogiorno.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la bimba era in compagnia della madre e dei nonni, mentre il padre, Nazario Vaina, e lo zio erano impegnati a scaricare alcune grosse ‘rotoballe’ di fieno da un carrello. Durante l’ operazione, la piccola, sfuggita alla sorveglianza della madre, si sarebbe avvicinata pericolosamente nei pressi del carrello. Fatalità ha voluto che proprio in quell’istante, due grosse balle siano cadute dal mezzo agricolo, rotolando senza controllo sul corpicino della bambina, rimasta schiacciata. Subito soccorsa da un’ambulanza, la bambina è morta poco dopo il ricovero all’ospedale civile di Agropoli per le gravi ferite riportate.

“È una tragedia immane – ha commentato il sindaco Palumbo – la più grave della storia di Giungano. Non ho parole per esprimere il dolore che provo, anche perchè la famiglia della piccola è da sempre un esempio per tutta la comunità”. Giungano è un paese di 1200 anime della Piana del Sele, che da sempre vive di agricoltura e zootecnia. Proprio come la piccola azienda bufalina gestita da Nazario Vaina e dai fratelli, a conduzione familiare, alla quale partecipano tutti i parenti.

La salma della bimba, sorella di un fratellino gemello, è stata fermata presso la sala mortuaria dell’ospedale civile di Agropoli, in attesa di una decisione da parte del magistrato della Procura di Salerno, che coordina le indagini, riguardo una eventuale autopsia.I mezzi agricoli e l’area nella quale è avvenuta la tragedia sono stati posti sotto sequestro.

“Abbiamo annullato tutte le manifestazioni in programma – ha concluso il sindaco di Giungano – per dare spazio al raccoglimento e al dolore”. Proprio il 15 agosto, infatti, c’erano i festeggiamenti annunciati per la patrona del paese, Maria Santissima Assunta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico