Villa Literno

Sagliocchi lascia il Villa Literno Calcio

mister MazzarellaVILLA LITERNO. Negli ambienti calcistici Liternesi già da alcuni mesi tirava aria di “divorzio”, fino a sabato scorso quando il massimo dirigente Michele Sagliocchi ha rassegnato le proprie dimissioni, motivate da impegni personali e professionali.

Sagliocchi nell’ultima stagione calcistica ha diretto la società in coabitazione alla carica di presidente con Antonio Musto. La notizia era trapelata in settimana ma solo ora viene data l’ufficialità.

Preso atto di questa decisione il presidente Musto ha radunato a se i dirigenti ed assieme hanno tracciate le linee guida per la prossima stagione sportiva, il direttore generale Mario Rillo ed il d.s. Giovanni Ucciero con mister Vincenzo Mazzarella, il raduno in sede è previsto per i primi di settembre (il campionato prende inizio il 9 ottobre). Antonio Passariello prelevato dal Comprensorio Volturno di Capua è l’ultimo acquisto che viene ufficializzato solo oggi, una punta di diamante che già aveva militato alla corte di mister Mazzarella con risultati soddisfacenti.

I nuovi arrivi oltre a Passariello sono: Di Fraia Vincenzo, Diana Francesco e Russo Gianluca, ma nel tabellino dei partenti figurano Sagliocchi Giuseppe che si accasa al Sant’Anastasia e D’Errico che si è svincolato. Queste le dichiarazioni del vulcanico presidente Musto che è alla guida da otto anni del sodalizio sportivo biancorosso, “anche se non godiamo dei favori del pronostico, venderemo cara la pelle e difenderemo i nostri colori, come è stato fino ad oggi”. Mister Mazzarella: “Ho accettato questa nuova avventura di buon grado, conosco bene i ragazzi, ho a disposizione un gruppo ben consolidato ed il mio compito è di spronarli a dare il massimo. Sul piano fisico mi sono avvalso della collaborazione del prof. Angelo Zagaria, un ‘guru’ del calcio liternese dove vi ha sempre militato, atleta ed allenatore poi con la Libertas Literno nelle discipline di atletica leggera. Il nostro obiettivo stagionale è di arrivare tra i primi tre in classica e poi se ci sarà di meglio no resteremo a guardare, l’entusiasmo non manca a ragazzi come Brandi, Raimondo, Marrazzo e il gruppo dei ‘liternesi’ capitanati dal gladiatore Di Fusco e Cristiano dulcis in fundo il ritorno di Di Fraia che per le gesta sportive si è guadagnato il nomignolo del pibe de oro Maradona”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico