Trentola Ducenta

Popolari per il Sud, Marino presenta il direttivo

Popolari per il SudTRENTOLA DUCENTA. Il 28 giugno scorso è stato annunciato da Clemente Mastella la nascita del nuovo partito Popolari per il Sud, …

… che si fonda sulla necessità di creare nuovi investimenti inquel sud dell’Italia che ha voglia di migliorarsi, di mettersi in gioco rispetto a quella fetta d’Italia rappresentata dalla Lega, nel ruolo di antagonisti in una competizione il cui comune denominatore è il rilancio dell’intera Nazione.

L’architetto Marino Raffaele, la cui nomina di coordinatore del collegio Trentola Ducenta e San Marcellino è stata riconfermata dallo stesso Mastella, presenta il nuovo direttivo, costituito oltre che dallo stesso Marino, dall’architetto Gianfranco Sagliocco (commissario cittadino), avvocato Lorenzo Di Caprio, Luigi De Santis, Cipriano Iorio, ingegner Gianfranco Pollifrone, professoressa Paola Roscigno, Maria Cecere, Salvatore Palma.

Marino ha personalmente lavorato sulle nomine, comprese le quote rosa in rappresentanza dell’interesse e dell’esigenza di affrontare problematiche al femminile. Una piccola parentesi va aperta in merito alla presentazione delle figure costituenti la quota rosa del direttivo, prima fra tutte la professoressa Roscigno, il cui curriculum di tutto rispetto è un vero excursus che va dalla laurea in Chimica conseguita presso l’Università di Napoli Federico II, al Dottorato di ricerca in Scienza Chimiche, fino agli attuali corsi di perfezionamento in Tecnologia degli Alimenti e Metodologia Didattica; attualmente collabora presso un centro di recupero per bambini disabili, come l’ingegner Pollifrone rappresentano i nuovi trentolesi e ducentesi, entrambi residenti da poco più di tre anni.

Marino ribadisce la volontà di confrontarsi con altre realtà politiche, socio-culturali nonché imprenditoriali; dopo alcuni incontri di carattere più personale che politico, nella giornata di giovedì u.s. si è svolta la prima riunione ufficiale con il movimento “25 e 8”, rappresentato da Giuseppe Esposito, Angelo Pezone, Antonio Nebbiante e dall’ex sindaco Michele Griffo. Le tematiche sono state diverse, dal problema dei rifiuti alla scuola, dalla viabilità alla sicurezza dei cittadini alle questioni economiche ed occupazionali ma tutte convergenti, dopo una presentazione da parte dello stesso Marino, ha preso la parola Giuseppe Esposito, che, ben lieto dell’incontro, ha fatto una sintesi di quanto eseguito durante dalle precedenti amministrazioni in cui Griffo era sindaco ed Esposito era assessore della pubblica istruzione, passando dalla realizzazione del Liceo Scientifico, al primo paese della provincia di Caserta che nel 2001 effettuava la raccolta differenziata con un margine di circa il 40% di differenziato, dallo svincolo che facilità l’accesso alla Strada provinciale 335, al coordinamento della scuola pubblica. Non è stato difficile per Esposito e per lo stesso Griffo enfatizzare, a ragione, il loro operato i fatti ne hanno dato la dovuta conferma e ragione.

Dopo uno scambio di opinioni, ha preso la parola la professoressa Roscigno che ha descritto come un vero e proprio vademecum, una serie di interventi da inserire nel programma, al fine di migliorare la scuola pubblica tenendo tra l’altro in considerazione, le esigenze di quelle donne, in numero sempre più crescente, che oltre ad essere mamme sono lavoratrici, quindi con esigenze particolari che vanno dagli orari di ingresso ed uscita, alla mensa, dalla navetta alla messa in sicurezza (ex 626) fino alla verifica strutturale secondo le nuove norme antisimiche previste dagli Eurocodici.

L’architetto Marino, in sinergia con il nuovo movimento, si augura di intraprendere un cammino serio e costruttivo in grado di riportare nuovamente: economia, lavoro e rispetto per l’ambiente, così come ai tempi dell’amministrazione Griffo, quindi non con parole ma con i fatti; quest’ultimo concetto non deve essere inteso solo come spot pubblicitario tipico di una campagna elettorale per riuscire ad accaparrarsi voti solo con parole, ma sarà testimoniato da iniziative serie a partire da settembre che permetteranno a tutti i giovani di vedere nei Popolari per il Sud e “25 e 8” qualche cosa di veramente interessante e costruttivo, la stessa coalizione 25 e 8 ha realizzato un sito che si invita a visitare il cui link è www.25e8.org all’interno del quale è possibile, mediante una semplice registrazione, partecipare a forum e condividere idee e proposte con altri iscritti nonché ottenere risposte di ogni genere a qualsivoglia problematica o argomentazione in genere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico