Sant’Arpino

Piante di marijuana, giovane scarcerato in attesa di processo

 SANT’ARPINO. Arrestato perché beccato a coltivare droga in casa, dopo l’udienza di convalidaè stato scarcerato in attesa di processo.

A seguito di una perquisizione personale, venerdì scorso i carabinieri di Sant’Arpino avevano arrestato Antonino Sessa, 24 anni. A casa di questi, in via Gramsci, trovarono tre piante di marijuana in fase di coltivazione.

Lunedì mattina si è tenuta l’udienza di convalida dell’arresto presso il Tribunale sammaritano, dinanzi al Gip Baldassarre. Sessa è comparso in stato di detenzione, assistito dall’avvocato Enzo Guida. L’indagato ha ammesso di aver acquistato dei semi di sostanza stupefacente per poi procedere alla coltivazione delle piante. Lo scopo, ha precisato Sessa, era quello di avere della sostanza stupefacente per uso personale, evitando di dover recarsi, ogni volta, presso gli spacciatori.

La difesa del giovane ha insistito su questo aspetto, vale a dire sull’uso personale della sostanza stupefacente che se ne sarebbe ricavato. Infatti le piante sequestrate non avevano ancora raggiunto la maturazione, sebbene fossero alte 35 centimetri. Il pubblico ministero aveva chiesto l’applicazione della custodia cautelare in carcere, ma alla fine il giudice ha accolto la richiesta della difesa di applicare un misura meno grave, per cui Sessa è stato scarcerato ma con l’obbligo di recarsi tutti i giorni a firmare presso la locale stazione dei carabinieri, fino a quando andrà a giudizio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico