Sant’Arpino

I ragazzi in visita alla Pinacoteca “Stanzione”

 SANT’ARPINO. Mattinata particolare per una delegazione di settanta ragazzi partecipanti a “Estate Ragazzi”, l’iniziativa del Comitato per i Diritti dell’Infanzia, che sta riempendo le giornate estive dei bambini e degli adolescenti santarpinesi.

Grazie all’iniziativa sinergica con la Pro Loco i giovani atellani, accompagnati dal Presidente del Co.D.I., Ernesto Capasso, hanno visitato le stanze del Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” in Piazza Umberto I. Prima tappa è stata la visita alla Pinacoteca d’Arte Contemporanea “Massimo Stanzione” dove hanno potuto ammirare la collezione permanente di questo vero e proprio fiore all’occhiello della comunità atellana diretto dal professor Rosario Pinto.

A fare da cicerone sono state le volontarie del servizio civile, Carmela Bravaccino e Loredana Di Carlo, che hanno illustrato le opere custodite all’ultimo piano del seicentesco palazzo civico. Dal canto proprio, il Presidente Capasso, che è stato coadiuvato dalle responsabili della segreteria organizzativa del Co.D.I. Milena Capasso e Giovanna Saviano e dai tutor, si è soffermato a lungo sulla Sfinge Alata di epoca romana simbolo di Sant’Arpino, oltre a fungere da vera e propria guida all’interno delle sale che ospitano gli uffici comunali ed in particolar modo la stanza del sindaco Eugenio Di Santo, la sala giunta, quella del Direttore Generale ed il salone di rappresentanza. Ai giovani allievi Capasso ha illustrato le funzioni degli organi amministrativi comunali. Una vera e propria full immersion nel luogo simbolo della cultura e della vita pubblica santarpinese.

“Un appuntamento – spiega lo stesso Presidente del Co.D.I. – reso possibile grazie alla grande sensibilità propositiva della Pro Loco guidata dall’amico Aldo Pezzella che con entusiasmo ha subito accettato l’idea, avviando un confronto con il Co.D.I. per avviare nuovi percorsi culturali. Con grande soddisfazione posso annunciare che questo non è altro che il primo momento di vera collaborazione fra noi e la Pro Loco e già da tempo stiamo studiando, all’interno del direttivo, una serie di iniziative che si concretizzeranno nei prossimi mesi. Del resto il connubio che si sta creando fra il Co.D.I. e la Pro Loco è quanto di più logico e naturale possa esserci visto e considerato che si vanno ad intrecciare le attività di un sodalizio, come quello che mi onoro di presiedere, che si occupa dell’educazione delle nuove generazioni e quelle di un’associazione, quale quella guidata dal Pezzella, che fa della divulgazione culturale e della valorizzazione delle peculiarità artistiche del territorio la sua ragion d’essere. Insomma stiamo cercando come Co.D.I., grazie a sensibilità come quelle della dottoressa Santina Dell’Aversana, di mettere insieme le forze con le diverse associazioni operanti sul territorio, affinché anche fra i ragazzi si radichi quel senso di appartenenza comunitario che è la base stessa della sopravvivenza di un realtà come quella santarpinese. E stando al primissimo approccio di martedì scorso- chiosa Capasso- posso ben dire che siamo sulla strada giusta, come dimostra anche il consenso unanime all’iniziativa all’interno del nostro direttivo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico