Santa Maria C. V. - San Tammaro

Rauso: “Ho salvato il Pdl da Giudicianni”

Gaetano RausoSANTA MARIA CV. “La mia azione coerente e tempestiva, finalizzata a non permettere che si accogliesse nel Pdl il sindaco Giudicianni e che si diventasse complici del disastro a cui stiamo assistendo a danno di Santa Maria, è stata suffragata dai fatti”.

Lo afferma il consigliere di opposizione Gaetano Rauso. “Quest’amministrazione – continua – che, ormai, ha perso la fiducia del popolo ed abituata a giochetti ribaltonistici, non avrebbe mai potuto trovare posto nell’ambito del centro destra, nonostante le tante deviazioni imposte o proposte da personaggi che non hanno a cuore se non i propri interessi. Se si fosse concretizzata questa trama di inqualificabile scelleratezza politica, avrei dovuto ammettere che tutta la mia battaglia si esaurisse in una bolla di sapone. Troppe illegittimità, troppi danni per la città sono stati perpetrati dalle amministrazioni Iodice e Giudicianni per pensare, solo lontanamente, che questi personaggi potessero essere messi in condizione di continuare a governare la città con la mia complicità e quella di tante persone che si sono opposte strenuamente a questo modo di far politica. Giudicianni ha dimostrato ancora una volta di essere inaffidabile ed oggi che vi sono le condizioni, è necessario che coloro i quali hanno intenzione di fare veramente opposizione, costituiscano un fronte comune per cacciare questi amministratori delle proprie tasche. Il coordinatore del Pdl si faccia promotore di un’azione decisa a cui,oggi,aderirà gran parte dei consiglieri ben pensanti. Sarà l’occasione per sbarazzarsi della zavorra di coloro i quali non hanno alcuna intenzione di opporsi a questo disastro politico, economico e sociale cui assistiamo nella Città. Sarà l’occasione di cacciar via le mele marce che, giammai, potranno aderire ad una politica di opposizione chiara e decisa. Oggi che il popolo di Santa Maria Capua Vetere ha capito che abbiamo la possibilità di creare un progetto per il rilancio della città e si deve dire basta a questi giochetti. Basta a questo modo di prendere in giro una città e la sua popolazione. Basta a questo affarismo che ha trascinato la città in una situazione economica, sociale ed esistenziale, a dir poco, drammatica. Basta con l’essere governati da personaggi senza scrupoli che perseguono solo l’interesse personale, senza curarsi del benessere di tutta una città che langue. Basta con i doppiogiochisti che predicano bene e razzolano male. Basta con le mele marce che cercano di contaminare la politica e brigano per il loro tornaconto. Basta, diamo un segno di coerenza e di lealtà verso chi amministriamo, oppure andiamocene a casa a curare i nostri figli ed a lavorare onestamente per portare a casa il pane quotidiano. Costituiamo un fronte comune di tutte le opposizioni , delle associazioni e delle forze sane della città e diamo la possibilità di credere in un progetto finalizzato solo al rilancio della nostra comunità che escluda le forze malsane e che non permetta futuri ingressi di chi non ha voluto aderirvi fin da oggi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico