San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Lo Uttaro, al via i lavori di rimozione del “panettone”

SAN MARCO EV. “Come un pugile alla quindicesima ripresa, stanco di colpi su colpi, questo territorio e queste popolazioni sembrano accogliere con disincanto l’avvio della rimozione del “panettone”.

E’ comprensibile, ma da parte nostra c’è l’impegno a far sì che questa giornata sia il primo giorno di lungo percorso che dovrà portarci alla bonifica definitiva dell’intera area Lo Uttaro”.

Così il sindaco Gabriele Zitiello ai giornalisti che lo hanno intervistato in località Lo Uttaro, questa mattina, mercoledì 14 luglio, all’avvio dei lavori di rimozione dei rifiuti dal sito di stoccaggio. Accompagnato dall’assessore all’Ambiente Alessandro Grieco, il primo cittadino ha partecipato al sopralluogo con la stampa indetto dal sindaco di Caserta Nicodemo Petteruti per avviare ufficialmente i lavori per lo svuotamento del sito. Mentre la ruspa ha cominciato il suo lavoro di rimozione, gli amministratori hanno ricordato tempi e modalità delle operazioni che si protrarranno per due mesi circa e che avverranno negli orari notturni per evitare disagi in termini di traffico. Quanto poi al rischio dei cattivi odori è stato ribadito l’utilizzo di appositi deodorizzatori. Contestualmente si procederà anche ad operazioni di derattizzazione e sanificazione.

“Abbiamo avviato la dovuta campagna di informazione ma devo registrare che la notizia è stata accolta quasi con distacco. E’ il segno – ha commentato il sindaco di San Marco – di una stanchezza forte di questa popolazione chiamata da anni a subire ferite al proprio territorio. Ora è il momento di restituire ai cittadini fiducia nelle istituzioni, questa è l’occasione per farlo e ringrazio il Comune di Caserta cha ha lavorato in tale direzione. La mia Amministrazione non ha responsabilità su quanto accaduto in passato a Lo Uttaro, si assume però l’impegno – ha concluso Zitiello – di vigilare e controllare che, disinnescata la “mina” del panettone, si provveda successivamente anche alle altre “bombe” ecologiche presenti a Lo Uttaro”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico