San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Antenna, Tar concede sospensiva alla Nokia

 SAN NICOLA LA STRADA. Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania (Sezione Settima), nella camera di consiglio del giorno 24 giugno scorso, …

… con l’intervento dei Magistrati: Michelangelo Maria Liguori, Presidente FF, Estensore, Guglielmo Passarelli Di Napoli, Primo Referendario e Carlo Polidori, Primo Referendario, ha pronunciato l’ordinanza di sospensiva sul ricorso (numero di registro generale 514 dell’anno 2010, integrato da motivi aggiunti) proposto dalla società di telefonia mobile Nokia Siemens Network Italia S.p.A., rappresentato e difeso dall’avv. Gennaro Belvini, che voleva installare un’antrenna in Via Luxembourg (strada a confine con la città di San Marco Evangelista) contro il Comune di San Nicola La Strada, rappresentato e difeso dall’avv. Andrea Abbamonte, per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia, della diffida del 07/12/09 con la quale si ingiunge a non iniziare i lavori per la realizzazione di impianto tecnologico di radiotelecomunicazioni per telefonia cellulare; nonché degli atti di approvazione e integrazione del regolamento comunale per la telefonia mobile; del parere negativo reso dal Comune di San Marco Evangelista sull’installazione in questione; dell’avviso di avvio del procedimento di revoca e/o annullamento in autotutela dell’autorizzazione silenziosa ex Decr. Leg.vo 259/2003.

Il Relatore, il dott. Michelangelo Maria Liguori, dopo aver udito i difensori delle parti in causa: considerato che il ricorso appare assistito da idoneo fumus di fondatezza, in quanto – ai sensi dell’art. 86 co. 3 Decr. Leg.vo 259/2003, le infrastrutture di reti di telecomunicazioni sono assimilate, ad ogni effetto, alle opere di urbanizzazione primaria, per cui, oltre ad essere compatibili con qualsiasi zonizzazione prevista dagli strumenti urbanistici vigenti, sono soggette a procedimenti autorizzatori speciali, improntati a criteri di massima accelerazione ed efficienza, ed imperniati sugli istituti del silenzio-assenso e della Denunzia di Inizio Attività (D.I.A.); sulla istanza di autorizzazione all’installazione di un impianto di radiotelecomunicazioni per telefonia cellulare presentata dalla Nokia Siemens Network s.p.a. si è formato, con il decorso di gg. 90 e in assenza di tempestivi interventi amministrativi, il silenzio-assenso previsto dall’art. 87 co. 9 Decr. Leg.vo 259/2003, e, comunque lo stesso risulta poi intervenuto in data 31.7.2009. Considerato che presentano natura di atti infraprocedimentali il parere negativo reso dal Comune di S. Marco Evangelista in data 5.1.2010 (prot. nr. 127), come pure la nota prot. nr. 4596 del 12.3.2010 a firma del Responsabile del Servizio Urbanistica del Comune di S. Nicola La Strada, costituente avviso di avvio del procedimento volto alla revoca/annullamento in autotutela dell’autorizzazione ai sensi del Decr. Leg.vo 259/2003 Capo V art. 87 relativa all’impianto de quo; ha accolto la suindicata istanza incidentale di sospensiva.

Insomma, dopo le proteste dei cittadini di San Marco Evangelista, che non volevano l’antenna, e l’intervento del sindaco Gabriele Zitiello sul collega Angelo Pascariello, sembrava che la questione antenna fosse stata superata, ma così con è. Perché sono stati fatti trascorrere i 90 giorni di tempo per attuare tempestivi interventi amministrativi? Così è scattata la norma del silenzio/assenso per cui ogni ulteriore intervento risulta inutile. La gente di San Marco dovrà rassegnarsi a vedere costruire l’antenna di Telefonia mobile a “96 metri” dal suo territorio.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico