San Felice a Cancello - Santa Maria a Vico - Arienzo - Cervino

Ospedale, incontro con il commissario Asl

 SAN FELICE A C. Si è tenuto in giornata presso l’Asl di Caserta un incontro sul presente ed ancora di più sul futuro del plesso ospedaliero di San Felice a Cancello, l’Ave Gratia Plena.

Al tavolo tecnico, appositamente convocato, si sono confrontati il Commissario Straordinario dell’Azienda Sanitaria Locale di Caserta. Antonio Gambacorta, il direttore sanitario del presidio sanfeliciano, Nicola Silvestri, il presidente dell’ottava Commissione Regionale e Sindaco uscente di San Felice a Cancello, Pasquale De Lucia. Realista ma anche ottimista Antonio Gambacorta ha dichiarato: “In attesa che Governo centrale e Regione si esprimano definitivamente sul destino dell’ospedale di San Felice credo che sia giusto, da parte mia, evitare il tracollo di una struttura che ancora oggi finanziamo con soldi pubblici”.

L’idea è presto detta: fare di San Felice un polo cardiologico e di riabilitazione cardiologica ed immediata ripresa dei ricoveri. “A San Felice esistono professionalità, esperienze, ed attrezzature, ivi compresa un’Utic – spiega Gambacorta – un patrimonio che non può essere disperso, per cui ipotizzare per il plesso un futuro di centro cardiologico (di fatto già esiste) potrebbe essere la conclusione più logica anche in vista di un’ulteriore riorganizzazione che deve guardare sia all’economia che al vasto bacino di utenza, con possibilità di attrarre anche pazienti dalle aree limitrofe del Nolano e delBeneventano”.

Soddisfatto di questo incontro il consigliere regionale Pasquale De Lucia: “In una situazione di grande emergenza per ciò che concerne il futuro dei presidi ospedalieri campani, mi ritengo ampiamente soddisfatto per quello che stiamo facendo per l’Ave Gratia Plena, l’ho detto e lo ripeto, l’ospedale deve diventare un polo di eccellenza per determinati settori, in questo modo salveremo posti di lavoro e professionalità interne”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico