Parete

Arrivano i fondi per la stabilizzazione di 20 Lsu

Emiliano PaganoPARETE. E’ stato acquisito lunedì scorso al protocollo del Comune di Parete il documento con il quale la Regione Campania ha definitivamente assunto l’impegno di finanziamento per la stabilizzazione di venti lavoratori socialmente utili in servizio presso il Comune di Parete.

Tra il Comune e la Regione c’era già stato un protocollo d’intesa sottoscritto dal sindaco Luigi Verrengia e dall’assessore regionale al ramo nel corso del 2009. Con tale protocollo la Regione assecondava una richiesta del Comune che inizialmente la Regione Campania riteneva inammissibile in quanto il numero dei lavoratori da stabilizzare era considerato eccessivo per una cittadina di poco più di diecimila abitanti. Si sono resi necessari diversi incontri tra l’Amministrazione ed il quadro dirigente preposto della Regione Campania per capacitare questi ultimi sulle reali necessità e potenzialità del Comune in relazione al progetto di stabilizzazione. Nell’intera Provincia di Caserta un solo Comune è stato ammesso ad un numero maggiore (23) e Parete ottiene lo stesso finanziamento del Comune di Aversa per un ammontare di 1 milione e 200mila euro. Un risultato che è frutto di lavoro, studio ed assiduo impegno che ha dimostrato, con una attenta analisi finanziaria, come il Comune potesse far fronte all’impegno assunto quando, trascorsi tre anni, i dipendenti neo-assunti saranno a totale carico delle casse comunali.

A tal proposito, l’assessore alle finanze e politiche sociali Emiliano Pagano commenta: “Penso che questo sia uno dei risultati più importanti e gratificanti raggiunti dall’Amministrazione Verrengia e ritengo che da solo valga tutto l’impegno e la dedizione che ho messo a disposizione della mia comunità in questa mia breve esperienza amministrativa. Si tratta di persone che nella maggior parte dei casi, con le dovute eccezioni, ha dato da anni e continua a dare un contributo qualificato e in molti casi essenziale per il corretto funzionamento della struttura comunale. Questo provvedimento è il coronamento di uno spirito di servizio che dura da decenni e finora ricambiato solo con salari inadeguati e provvedimenti precari. È stata una scelta di grande responsabilità della nostra amministrazione rispetto alla quale non possiamo e non dobbiamo nascondere le ipotesi di difficoltà che potrebbero derivarne ma lo abbiamo fatto con la consapevolezza che esistono le potenzialità e seppur con sacrificio non potevamo perdere l’occasione di dare solidità ai progetti di vita di tante famiglie che si sono prestate nella lunga attesa di un riconoscimento e nel contempo l’occasione di rinnovare con nuova forza e motivazione l’intera pianta organica del Comune di Parete. Certo, non tutti potranno rientrare nel piano di stabilizzazione ma proprio per tale ragione c’è bisogno dell’ultimo sforzo dell’amministrazione ed in particolare del sindaco e del delegato al personale Giuseppe Dell’Aversana per individuare criteri obiettivi di selezione che premino le capacità e l’impegno dimostrato nel corso degli anni”.

Tra gli adempimenti richiesti dalla Regione Campania al Comune vi è infatti, oltre alla ratifica, da parte della giunta comunale, del protocollo d’intesa firmato dal sindaco Verrengia alla presenza degli assessori Pagano e Dell’Aversana, l’individuazione dei criteri di selezione e la selezione stessa da comunicare alla regione prima dell’erogazione del finanziamento.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico