Orta di Atella

Torna la puzza ad Orta: Del Prete sollecita le Istituzioni

Salvatore Del PreteORTA DI ATELLA. Il consigliere comunale dell’Udc, architetto Salvatore Del Prete, interviene su un grave problema che sembrava risolto e che invece torna a manifestarsi ad Orta di Atella: la puzza.

In una missiva inviata al sindaco, all’Asl, ai carabinieri e vigili urbani, e all’Arpac, Del Prete scrive: “Non sono pochi mesi, ma anni. Almeno un paio, a memoria d’uomo. Il tanfo che ammorba Orta, è storia vecchia. Una vicenda che sembrava risolta ma che sta riprendendo quota negli ultimi tempi e si sta amplificando sempre di più. Si avverte sempre, con maggiore intensità, una ‘puzza’ insopportabile che rende l’aria irrespirabile. Una ‘puzza’ che impedisce di tenere le finestre aperte, condiziona fortemente il benessere psicofisico di ogni cittadino e preoccupa tantissimo perché può determinare risvolti, anche molto gravi, sulla salute dei cittadini ed in particolare dei bambini. Per questi motivi, chiedo al sindaco e a tutte le istituzioni preposte un’attenta valutazione del problema e tutte le opportune iniziative per identificare le cause che determinano questo gravissimo inconveniente. Il mio vuole essere un grido di allarme e di aiuto, a nome di tutti i cittadini, per salvaguardare la salute di tutti e non certamente per danneggiare attività lavorative che vanno, certamente, tutelate ma pretendendo, a tutti costi, che esse vengano svolte nel pieno rispetto dell’ambiente e della normativa. Tenuto conto che il problema della puzza ha tenuto banco nel nostro paese per un lungo periodo di tempo in cui i cittadini hanno lottato con tanto coraggio per ritrovarne una definitiva soluzione e consapevoli della sensibilità sulla problematica del nostro Sindaco e delle istituzioni preposte, mi consento di suggerire, attraverso il coinvolgimento attivo di tutte le parti interessate, un intervento efficace e urgentissimo che porti alla definitiva e radicale soluzione del problema. Nella speranza e nell’attesa che tutto venga risolto nell’interesse della nostra comunità, mai cesserà, da parte mia la vigilanza e la sensibilizzazione su questo gravissimo problema”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico