Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

La Sagra della Rana torna a settembre

 MARCIANISE. Ritornerà in settembre la Sagra della Rana, appuntamento tanto atteso dai Marcianisani, giunto quest’anno alla sua ottava edizione.

Il segretario dell’associazione “il Sito” Carmine Posillipo, comunica che ci saranno quest’anno diverse novità che contribuiranno a rendere le quattro serate che vanno dal 2 al 5 settembre, ancora più coinvolgenti.

La Sagra trae origine dalla proliferazione, di cui in passato godevano le Rane su tutto il territorio di Marcianise. Questi anfibi, approfittando della grande quantità di acqua esistente, sia in superficie, ex fiume Clanio, sia nel sottosuolo con una enorme falda freatica, che in taluni luoghi quasi affiorava spontaneamente dal terreno (ad esempio, sui territori dell’attuale Centro Commerciale Campania e dello scalo merci) e delle vasche per la maceratura della canapa poi, hanno pacificamente invaso il territorio.

Oggi l’inquinamento ha distrutto l’habitat di tutti i batraci, riducendone considerevolmente il loro numero. La moderna organizzazione sociale, sta fagocitando quanto ci è stato tramandato dai nostri avi facendo perdere di vista le tradizioni locali. I giovani anche delle nostre terre spesso storcono il naso quando gli si parla della commestibilità delle rane, salvo poi ritrovare il piacere della loro degustazione una volta assaggiate.

L’associazione Il Sito si prefigge di raccontare, usando la sagra come elemento trainante, gli usi e costumi della comunità marcianisana al tempo in cui era dedita esclusivamente all’agricoltura ed in particolare alla coltura della canapa. Le rane da sempre utilizzate a scopo alimentare, rappresentavano una preziosa fonte di proteine animali. Stiamo lavorando per far luce su di un piccolo spaccato delle pregresse abitudini locali, prefissandoci ove possibile, di sensibilizzare i cittadini su tematiche biologiche e ambientali.

 Per l’occasione verrà allestita una esposizione di Rane e Anguille vive e di prodotti tipici locali, inoltre la manifestazione avrà come contorno un simpatico mercatino dell’usato. Il menù della sagra, oltre alla portata principale rappresentata dalle Rane, propone frittura di Anguille, Panini con salciccia e friarielli, patatine, zeppole alle alghe e le impareggiabili Pettole e Fagioli che il nostro cuoco e coordinatore delle cucine Carmine Russo preparerà con la sua maestria. La sagra è facilmente accessibile da tutte le direzioni ed è dotata di un grande parcheggio gratuito. Con posti a sedere per tutt . Altre info si possono attingere dal sito www.associazioneilsito.it .

Come arrivare:

Dal casello autostradale Caserta sud, proseguire tenendo la sinistra verso Napoli, dopo duecento metri prendere a destra per Marcianise, verso villa Literno, seconda uscita (cento metri dalla sagra).

Da Caserta, Maddaloni, Caivano (Viale Carlo III) girare nella strada del Big maxicinema e proseguire fino in fondo (circa tre chilometri) girare a sinistra, sagra a cento metri.

Da Capua entrare a Marcianise da ponteselice, alla prima rotonda girare a destra, proseguire (ponte FS) ed alla seconda rotonda girare ancora a destra, sagra a duecento metri.

Da Aversa asse di supporto verso Marcianise, uscire a Marcianise/Succivo, dopo la rampa di uscita girare a destra e alla rotonda prendre la terza uscita verso Marcianise, sagra a cento metri.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico