Marcianise - Capodrise - Portico - Recale - Macerata Campania

Il Consiglio comunale approva il bilancio di previsione 2010

Angelo RaucciMARCIANISE. Il Bilancio di previsione 2010, con le limitazioni imposte dal patto di stabilità, con 21 voti favorevoli è stato approvato dal consiglio comunale, nella seduta dello scorso giovedì 8 luglio.

Ad illustrarlo c’è stato l’assessore alle Politiche Finanziarie, Angelo Raucci. Le entrate, per un importo complessivo di euro 39.931.707, sono ripartite su sei titoli, di seguito riportati: il primo, per un ammontare di euro 17. 596.617, riguarda le entrate tributarie dell’Ente sulla base del consuntivo dell’anno 2009 (Ici, Irap, Tarsu, Tosap, addizionale energia elettrica, addizionale Irpef); il secondo è relativo alle entrate derivanti da contributi e trasferimento dello Stato e della Regione, ed è pari ad euro 8.949.043; il terzo consiste nelle entrate extra tributarie, quali ad esempio le somme relative ai verbali della polizia municipale, ed ai diritti di segreteria, etc., per un importo di 1.825.700; il quarto riguarda le entrate derivanti da alienazioni, trasferimenti di capitali e da riscossioni di crediti (proventi delle concessioni edilizie, somme trasferite dalla Regione a carattere straordinario) ammontante a euro 4.609.347; il sesto titolo è relativo alle entrate da servizi per conto terzi, ossia trattenute e ritenute Irpef, depositi cauzionali, assicurazioni, Tfr, per un importo di euro 6.951.000. Per il quinto titolo (entrate derivanti da accensioni di prestiti obbligazionari) l’Ente non ha previsto entrate. Il capitolo delle spese si articola su quattro titoli, dei quali: il primo è relativo alle spese correnti per un importo pari a euro 23.164.360; il secondo è costituito dalle spese in conto capitale (acquisto beni mobili, attrezzature, automezzi, restauri, etc. ) per un importo di euro 8.662. 347; il terzo è relativo alle spese per rimborso di prestiti per euro 1.154.000; il quarto invece riguarda le spese per servizi per conto terzi (conto riscatti, contributi Inadel, consultazioni elettorali politiche- amministrative ed europee) ed è pari a euro 6.951.000. Il quadro complessivo delle spese ammonta perciò a 39.931.707 euro, somma pari a quella prevista per le entrate (come noto il bilancio di previsione prevede il bilanciamento tra le entrate e le spese)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico