Italia

Antonveneta, ex ministro Brancher condannato a due anni

Aldo Brancher MILANO. L’ex ministro Aldo Brancher è stato condannato adue anni nel processo a Milano sulla scalata ad Antonveneta da parte di Bpi.

Il giudice ha quindi accolto le richieste del pm Eugenio Fusco , condannano Brancher, inoltre, anche a 4mila euro di multa. L’udienzasi svolge con rito abbreviato (che prevede la riduzione di un terzo delle pene) e riguarda uno dei tanti capitoli dell’inchiesta sulla tentata scalata all’istituto bancario.

L’accusa, per l’ex ministro, quelladi aver intascato mazzette dall’ex ad della Popolare di Lodi Gianpiero Fiorani. In particolare la Procura di Milano lo accusa di ricettazione e appropriazione indebita per aver ricevuto 600mila euro in quattro diverse occasioni. Tra i vari accertamenti compiuti in fase istruttoria, gli inquirenti hanno rintracciato, presso la Bp, un conto intestato alla moglie di Brancher (anche lei sotto processo) con un affidamento e una plusvalenza sicura di 420mila euro in due anni.

Nominato ministro il 18 giugno scorso, senza alcuna delega chiara (prima al Federalismo, poi, dopo le proteste della Lega, per la sussidiarietà e il decentramento), il 5 luglio aveva dato le dimissioni dal suo incarico in aula, a seguito dellepolemiche causate daltentativo di avvalersi del legittimo impedimento, a cui però aveva annunciato di voler rinunciare.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico