Frignano - Villa di Briano

Arrestato il rapinatore dei caseifici

Angelo CapoluongoVILLA DI BRIANO. Nella mattinata di sabato 3 luglio, a San Cipriano di Aversa, i carabinieri hanno arrestato Angelo Capoluongo, 59 anni, di Villa di Briano, accusato di aver compiuto una serie di rapine sul territorio aversano.

I militari della sezione operativa di Aversa, guidati dal tenente Giuseppe Fedele, e della stazione di Frignano, hanno eseguito l’ordinanza di custodia cautelare a conclusione di un’indagine coordinata dal pm della procura di Santa Maria Capua Vetere, Manuela Persico, nel corso della quale sono stati raccolti consistenti e gravi indizi colpevolezza nei confronti di Capoluongo, ritenuto responsabile di 13 rapine consumate ai danni di caseifici e supermercati, tra dicembre e gennaio scorsi.

Il modus operandi era sempre lo stesso: col volto parzialmente coperto ed armato di pistola (risultata essere una replica, priva di tappo rosso, della beretta 92, arma in uso alle forze di polizia) si faceva consegnare gli incassi, scegliendo di entrare in azione quando erano presenti all’interno dell’esercizio solo donne, alcune delle quali sono state bersagliate da più rapine.

Nel dettaglio, l’ordinanza della magistratura riguarda le seguenti rapine:

18 dicembre 2009, ore 18.30, San Marcellino, rapina al caseificio “2G”, a danno di C.A. di Frignano, 30 anni, incasso 250 euro; 18 dicembre 2009, ore 19, San Marcellino, rapina al supermercato “Gelo Sud”, a danno di M.L., di San Marcellino, incasso 300 euro; 21 dicembre 2009, ore 15.30, a San Marcellino, altra rapina al caseificio “2G”, incasso 80 euro; 28 dicembre 2009, ore 17.45, a San Marcellino, ancora al caseificio “2g”, incasso 270 euro;

2 gennaio 2010, ore 14, a San Marcellino, nuova rapina al supermercato “Gelo Sud”, incasso 1.000 euro; 2 gennaio 2010, ore 18.40, a San Marcellino, ancora una volta rapinato il caseificio “2G”, incasso 350 euro; 4 gennaio 2010, ore 19, a Frignano, rapina al caseificio “Bocconcino”, a danno di M.S., 27 anni, di Frignano, incasso 1700 euro; 7 gennaio 2010, ore 18.30, a Villa di Briano, rapina al caseificio “Autieri”, a danno di M.C., 42 anni, di Villa di Briano, incasso 400 euro; 9 gennaio 2010, ore 17.45, a San Marcellino, rapina al caseificio “La Cascata”, a danno di C.A., 28 anni, di San Marcellino, incasso 350 euro; 12 gennaio 2010, ore 18.10, a Frignano, altra rapina al caseificio “Bocconcino”, incasso 1.000 euro; 13 gennaio 2010, ore 18.30, a Villa di Briano, nuova rapina al caseificio “Autieri”, incasso 200 euro; 15 gennaio 2010, ore 12.15, a San Marcellino, preso di mira ancora il caseificio “La Cascata”, incasso 80 euro; 15 gennaio 2010, ore 13.02, a San Marcellino, rapina al caseificio “Franzese”, a danno di F.C., 27 anni, di Villa di Briano, incasso 250 euro.

Grazie all’utilizzo del database “web-lase” le vittime hanno riconosciuto il rapinatore mediante comparazioni fotografiche. Sono in corso ora indagini in corso per determinare se lo stesso possa essere coinvolto in analoghe rapine avvenute di recente nell’agro aversano e nella provincia di Caserta.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico