Esteri

Usa, protesi regala nuovo volto ad una ragazza

Chrissy SteltzChrissy Steltz, la 27enne statunitense rimasta sfigurata al volto da un colpo di pistola esploso per sbaglio da un amico, torna ad avere un volto dopo più di dieci anni.

La giovane ora ha una protesi facciale removibile, la prima nel suo genere, che le permette di tornare ad avere un naso e degli occhi. Per oltre un decennio, Chrissy ha dovuto utilizzare una mascherina da notte con cui ha coperto il vuoto che per tutto questo tempo è stato sul suo viso.

Il suo incubo iniziò durante una festa a Milwaukie, nell’Oregon, dove la ragazza vive a tutt’oggi. Chrissy fu colpita da un proiettile sparatonella notte, per sbaglio, da suo un amico. Rimase in coma per sei settimane e quando ne uscì non aveva più un volto, oltre ad aver perso la vista. Anche gli altri sensi rimasero seriamente compromessi.

Gli specialisti di chirurgia maxillo-facciale di Eugene, capitanati da Eric Dierks, hanno utilizzato delle vecchie foto della giovane e messo a punto una protesi adattabile alla sua età attuale e munita di occhi azzurri, naso e sopracciglia artificiali. L’impianto è in silicone, fissato con speciali magneti in titanio alle ossa facciali e può essere tolto e riparato in qualsiasi momento. Per rendere la protesi più reale possibile, medici e tecnici hanno usato anche dei trucchi – mascara, ombretto e eyeliner per l’esattezza – e ora il volto nuovo di Chrissy sta rimbalzando sulle principali testate Usa o d’Oltreoceano.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico