Cesa

De Michele (Udc): “La maggioranza in seria difficoltà”

 CESA. “Nell’attesa di conoscere chi consiglia il segretario dell’Udc di Cesa, voglio fare alcune osservazioni al sindaco De Angelis”.

L’esponente dell’Udc, Beniamino De Michele, entra nella polemica tra il primo cittadino e il segretario dello scudocrociato, Anna Mele, in merito alla questione cimitero. “Il sindaco si è fatto stanare per l’ennesima volta come un ‘coniglio in fuga’, non riuscendo a dare risposte appropriate alle contestazioni che gli sono state fatte sulla costruzione dei loculi cimiteriali. Anche se inizialmente ero intenzionato ad aprire la finestra sulle sue personali cose, ho preferito evitare per non commettere il suo stesso errore. Per quanto riguarda la incapacità politica devo dargli atto che ha ragione, nessuno come lui in così poco tempo è riuscito ad accumulare tanti vantaggi. Ha girato tutti i partiti dell’arco costituzionale, trovando rifugio ultimamente nelle file del Pd dove è stato accettato a malincuore per le difficoltà che in quel momento lo stesso partito aveva di sostituire il dottor Fiorillo. Cosa che non sarebbe successa all’epoca in cui il Pd si chiamava Pci e la politica era con la ‘P’ maiuscola. La notizia della rivolta dei quattro consiglieri di maggioranza: Dell’Omo, Liguori, Autiero e Marino contro il suo delfino assessore Verde (quello delle antenne) è un segnale di difficoltà della sua maggioranza. Alla minoranza sentiamo di consigliare di prendere le distanze da questo sindaco visto che si pavoneggia che tutti gli atti sono approvati con il voto dell’opposizione. Al sindaco dico di non essere troppo fiducioso, perché ha finito di fare il galletto, Cesa lo osserva e lo controlla, il suo basso profilo politico non ci tapperà mai la bocca”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico