Caserta

Vigilanza “Terra di Lavoro”, tavolo istituzionale per vertenza

Gimmi CangianoCASERTA. Martedì 6 luglio, presso l’Assessorato al Lavoro della Provincia di Caserta, si è tenuto il tavolo istituzionale riguardante la crisi aziendale della società cooperativa di vigilanza “Terra di Lavoro”.

Il tavolo presieduto dall’assessore provinciale Gimmi Cangiano (nella foto), coadiuvato dal dottor M.Orlando,dirigente del settore Politiche del Lavoro, e dal dottor R. Romano dell’Osservatorio Provinciale del Lavoro,con la partecipazione dell’ingegnerF. Sibillo, presidente della società,di tutte le sigle sindacali di categoria nella qualità dei segretari provinciali e delle Rsa aziendali, Ugl, Cosnil, Fesica, Confsal, Cgil, Cisl, Uil, oltre alla partecipazione dei commercialisti Sergio Palaia, Antonio de Lucia, Andreina Musone, i quali hanno effettuato un’analisi della società economica, finanziaria e contabile per conto di una gran partedella compaginesocietaria.

I temi all’ordine del giorno erano molteplici, nella fattispecie riguardanti il contratto di lavoro, mancata corresponsione della tredicesima e della quattordicesima, festività e soprattutto della crisi aziendale nella quale ormai verte l’azienda. Sibillo ha riconosciuto i problemi eccepiti soprattutto dai sindacati autonomi ai quali alla fine ha offerto una partecipazione attiva alla vita aziendale. Inoltre, dal tavolo è emersa una richiesta di assemblea dei soci ad hoc sulla crisi aziendale, più volte invocata in precedenza, ma che per un motivo o un altro non si è mai potuta celebrare. E anche su questo punto c’è stata concordanza. Infine, le parti sindacali hanno concordato che nel corso della suddetta assemblea dovrà avvenire la presentazione da parte della dirigenza di un piano di ristrutturazione aziendale entro e non oltre l’ottobre 2010, al quale sarà legata la sopravvivenza dell’azienda e quindi delle circa 360 unità lavorative, tra soci e dipendenti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico