Caserta

Anagrafe publica eletti, raccolta firme dei Radicali

 CASERTA. Sabato 3 e domenica 4 luglio inizia la raccolta di firme per presentare al comune di Caserta la petizione sull’istituzione dell’anagrafe pubblica degli eletti, l’iniziativa è promossa dall’associazione radicale “Legalità & Trasparenza” e dall’associazione “Luca Coscioni”.

Dalle ore 10 di sabato, in via Mazzini, sarà allestito il gazebo per la raccolta firme, il segretario dell’associazione “Legalità & Trasparenza”, Luca Bove, dichiara: “Questa è una delle prime iniziative , che intraprenderemo nei prossimi mesi, infatti la nostra intenzione è quella di portare lo strumento dell’anagrafe pubblica degli eletti in tutti i comuni della provincia di Caserta. Iniziamo da Caserta e le firme che raccoglieremo saranno portate in consiglio comunale dove da più di un anno ormai giace l’interrogazione del consigliere comunale Barbieri sull’istituzione dell’Ape ma non viene mai discussa , con le nostre firme il consiglio comunale sarà obbligato a farlo entro 30 giorni”. Inoltre, in quest’occasione dai Radicali Casertani sarà distribuito un volantino su una questione di illegalità che riguarda il consiglio comunale di Caserta a spiegare i particolari di questa vicenda è

Francesco Giaquinto, presidente di “Legalità & Trasparenza”: “Lo scorso primo giugno abbiamo protocollato presso l’ufficio competente del comune di Caserta, la richiesta di accesso agli atti. La legge obbliga ad ogni comune capoluogo di provincia a rilasciare ad ogni cittadino la documentazione sullo stato patrimoniale di ogni eletto e il presidente del consiglio comunale è dovuto a diffidare i consiglieri che non hanno consegnato tale documentazione ma a quanto pare a Caserta nessun consigliere è in regola, infatti proprio pochi giorni fa abbiamo ricevuto la risposta del comune che ci informa del mancato regolamento su questa prassi. Per noi Radicali questo è episodio molto grave, dove viene negato un diritto dei cittadini garantito dalla legge nazionale (441/ 1982)”. Giaquinto continua: “In questi due giorni di raccolta firme sull’istituzione dell’anagrafe pubblica degli eletti, uno strumento che noi Radicali riteniamo essenziale nella vita politica, distribuiremo anche un volantino sulla questione del diritto di ogni cittadino di accedere agli atti pubblici del comune, diritto che a Caserta è stato negato”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico