Casal di Principe - San Cipriano - Casapesenna

Casapesenna, opposizione denuncia il degrado nel cimitero

Cimitero di CasapesennaCASAPESENNA. Dopo una prima segnalazione fatta nei mesi scorsi, i consiglieri comunali Giuseppe Piccolo, Costantino Diana e Mario Fontana del gruppo di opposizione “Insieme per Cambiare”, tornano a denunciare il grave stato di degrado ancora presente nel cimitero.

“Nonostante il nostro impegno – affermano i tre i consiglieri – nel richiedere all’amministrazione comunale di affrontare e cercare di risanare il degrado presente nel cimitero di Casapesenna, a distanza di mesi abbiamo la dimostrazione tangibile di come nulla di quanto necessario sia stato fatto o iniziato a fare”.

I consiglieri di opposizione rimarcano la situazione ancora presente nel luogo sacro: “La manutenzione e la presentabilità del luogo non sono affatto dignitose, balzano agli occhi. La guaina di copertura dei loculi in molti punti sconnessa o addirittura mancante, in molti punti il cemento della pensilina di copertura risulta, causa di infiltrazioni d’acqua, staccato, risultando pericoloso per i visitatori, le pareti laterali, le pensiline e gli stessi pilastrini risultano deteriorati causa infiltrazioni d’acqua, le aiuole perimetralmente al muro di recinzione risultano non curate per niente, in alcuni tratti mancano addirittura i cordoli; le griglie di raccolta acque, di alcuni viali risultano otturate, e la stessa pavimentazione risulta dissestata provocando allagamento e quindi disagi ai visitatori. Il tutto rende il luogo fatiscente. Non è forse giunto il momento che l’amministrazione comunale si metta al lavoro senza perdere tempo, come al solito, e individui i responsabili di uno stato di cose di cui lei stessa è genitrice?”.

I consiglieri sottolineano i rischi a cui possono incorrere i visitatori, visto il pericolo di caduta calcinacci e la pavimentazione disconnessa. Lo scorso 6 luglio, gli stessi, durante la seduta consiliare hanno chiesto, come in altre interrogazioni fatte, un piano di manutenzione del cimitero così da presentare una mozione in merito.

Mario Fontana commenta: “I nostri amministratori comunali, guidati dal sindaco Fortunato Zagaria, spronati da una nostra mozione in Consiglio comunale hanno votato all’unanimità, impegnandosi con una deliberazione per predisporre uno studio atto a quantizzare le opere a farsi a e valutare in che modo i lavori vanno eseguiti e a carico di chi. La nostra proposta è quella di affidare in appalto il servizio di manutenzione dei loculi, previa elaborazione di un accurato capitolato di appalto che, recependo ogni utile proposta o suggerimento di tutte le forze politiche, preveda nel dettaglio obblighi ed oneri a carico della ditta esecutrice, precise modalità per la effettuazione dei lavori per lo svolgimento dei necessari controlli da parte del Comune, nella più stretta osservanza delle norme generali e particolari previste da leggi e regolamenti vigenti in materia.

Fontana poi spiega: “Mentre si votava in Consiglio la mozione si è venuto a saper che l’amministrazione aveva spedito alcuni giorni prima una lettera ai cittadini che intimava ad eseguire i lavori necessari ai loculi, nel termine di quindici giorni, trascorsi i quali l’amministrazione provvedeva ad eseguirli con oneri a carico dei cittadini”. L’azione veniva completamente respinta dall’opposizione: “Cosa assurda! – esclamano i consiglieri – Come fa un cittadino ad eseguire i lavori senza un’autorizzazione, senza un tecnico, senza un ditta esecutrice, forse l’amministrazione intende far eseguire i lavori in modo abusivo?”. “La maggioranza, – spiegano – resasi conto dall’assurdità, ha cercato di correggere il tiro asserendo che le lettere spedite avevano il compito di informare i cittadini. Intanto, in un momento così critico di crisi, l’amministrazione, con un atto sconsiderato, crea panico e mette in allarme i cittadini su cose a dir poco insensate”.

Con l’impegno che la maggioranza e il sindaco hanno preso in Consiglio, i cittadini ora devono solo aspettare, speriamo non molto, per poter capire in che modo e da chi vanno eseguiti i lavori. “Solo così – concludono dall’opposizione – il Comune, gli amministratori e i dirigenti potranno liberarsi dei mille problemi, limitandosi al rigoroso e costante controllo dei lavori che si debbono eseguire. Ci auguriamo che queste brevi osservazioni e relativa proposta vengano serenamente vagliate e, possibilmente, prese in considerazione. Noi controlleremo e faremo rispettare l’impegno preso”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico