Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

S.Maria la Fossa, Papa dalla commissione parlamentare rifiuti

Antonio Papa S.MARIA LA FOSSA. Martedì 6 luglio, alle ore 15, presso al sede del Senato della Repubblica, a Roma,il sindaco Antonio Papa sarà sentito dalla Commissione parlamentare d’inchiesta (presieduta dal senatore Gaetano Pecorella) sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti.

“Tratterò essenzialmente di tre questioni. – ha dichiarato Papa, che ha richiesto l’incontro- In primo luogo della bonifica di Parco Saurino I e II, del quale ultimo sono stati recuperati i fondi Por 2000 – 2006 e individuato l’ente attuatore nella Provincia di Caserta. Sottoporrò all’attenzione della Commissione parlamentare la questione di Ferrandelle, che doveva essere un sito di stoccaggio provvisorio e che, pertanto, ad oggi avrebbe dovuto già essere svuotato, avendo superato i termini di legge circa la permanenza dei siti di stoccaggio. Illustrerò la situazione legale del mancato pagamento delle quote ristoro. Il comune di Santa Maria La Fossa va creditore di circa 2 milioni di euro. Per il recupero di tale credito il Comune ha dovuto incardinare un procedimento giudiziario che attualmente pende innanzi il Tar d i Napoli. Per una somma che – ha ribadito il sindaco Antonio Papa – è stata riconosciuta nel suo ammontare dall’ex Ce4 e dall’attuale Consorzio Unico dei rifiuti, dopo minuziosa ricostruzione di tutta la creditoria”.

PREMIO COMUNE RICICLONE. Riconoscimento prestigioso quello che il Comune di Santa Maria La Fossa riceverà da Legambiente martedì 6 luglio in Roma. Il sindaco Papa e l’assessore all’ambiente Franco Cepparulo sono stati invitati all’Hotel Quirinale per ricevere il premio che annualmente viene consegnato ai comuni di più ‘ricicloni’ in Italia. Comuni ricicloni – si legge nell’invito di Legambiente – è la festa dei Comuni eccellenti nella gestione sostenibile dei rifiuti.

“Se siamo tra i primi Comuni in Italia che abbiano superato il 50% di raccolta differenziata (siamo infatti al 57%) – dichiara l’assessore all’ambiente Franco Cepparulo – in primo luogo dobbiamo ringraziare la cittadinanza che con impegno preciso e costante ci ha permesso di raggiungere tale importante risultato. E’ un traguardo – ha continuato Cepparulo – per puntare molto più in alto. Dobbiamo cercare di abbassare quanto più possibile i costi e di conseguenza migliorare molto di più la raccolta per arrivare almeno al 70%, che è un traguardo alla nostra portata. Un ringraziamento – ha concluso l’assessore Cepparulo – va anche agli operatori che si prodigano con abnegazione e senso del dovere”.

“Voglio lanciare un appello alla cittadinanza – ha detto dal canto suo il sindaco Papa –: dobbiamo fare in modo che l’indifferenziata (le buste ‘nere’ che sono raccolte il sabato mattina) tendenzialmente diminuisca, per far si che anche la tassa possa diminuire. L’ultimo decreto adottato dal presidente della Provincia Zinzi, con il quale si… iguarda proprio questo tipo di rifiuto. Pertanto – continua Papa – facendo bene la differenziata negli altri giorni della settimana, ridurremo automaticamente anche l’indifferenziata , che si raccoglie il sabato mattina, e che è il rifiuto che va in discarica con i relativi costi di smaltimento. Visto poi che la raccolta viene fatta ‘porta a porta’ – ha concluso il sindaco Papa – invito i cittadini a segnalare le persone indisciplinate che lasciano l’immondizia in luoghi del nostro territorio comunale che nel tempo diventano delle vere e proprie discariche. Penso al canale di bonifica; all’incrocio tra la Strada provinciale333 e Via Camino, solo per fare qualche esempio. La rimozione di tali rifiuti ha dei costi che immancabilmente si riversano su tutti i cittadini”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico