Capua - Grazzanise - Vitulazio - Camigliano - Pastorano - S.Maria la Fossa

Parcheggio multipiano e Infopoint dedicato a Fieramosca

 CAPUA. Entro il primo settembre prossimo il parcheggio a raso della Spianata Olivarez della città di Capua sarà operativo.

E prenderanno il via i lavori di completamento del parcheggio multipiano della piazza Umberto I che, con la realizzazione del “Fieramosca info-point monument”, sarà consegnato alla città entro la primavera 2011. Parola di Antonio e Nicola Piccolo, titolari della società Capua Multipark S.c.ar.l che, con un Project Financing, realizzerà il progetto firmato da Architempo, dall’artista Arturo Casanova e dall’architetto Giovanni Palmiero dello studio Segmento A, donato al Comune di Capua nel 2007.

Il progetto, corredato da video e plastico, è stato presentato alla stampa e alla cittadinanza presso la sala consiliare del Comune di Capua. Al tavolo dei relatori, moderato dalla giornalista Mariamichela Formisano, sedevano: Carmine Antropoli, sindaco di Capua, Antonio e Nicola Piccolo, titolari della Capua Multipark S.c.ar.l., Giuseppe Bellone, project manager dell’Associazione Culturale Architempo, Giovanni Palmiero, architetto dello studio “Segmento A”, Arturo Casanova, artista, Carmine Nocera, tecnico incaricato dalla ditta Multipark all’esecuzione del progetto, Guido Tagliatatela, assessore comunale ai Lavori Pubblici, Fabio Buglione, assessore comunale ai Parcheggi.

“I parcheggi della Città di Capua, saranno i “Primi” a nascere nella nostra realtà – hanno sottolineato i fratelli Antonio e Nicola Piccolo, titolari della Capua Multipark S.c.ar.l. – dotati di un innovativo sistema di pagamento tecnicamente denominato ‘Check Coin’, una soluzione consolidata e all’avanguardia. Il ‘Check Coin’ ricorda, nelle forme e nelle dimensioni, il gettone telefonico, ma basato sulla moderna tecnologia dei micro chip utili in questo caso ad immagazzinare dati per un comodo e veloce pagamento della effettiva sosta effettuata”.

 Ad accentrare la piazza Umberto I sovrastante il parcheggio multipiano, attrezzata ad area verde per adulti e bambini, ci sarà il “Fieramosca info-point monument”, una struttura monumentale abitabile su più piani, che riprodurrà l’elmo di Ettore Fieramosca. Unico esempio in Italia, il grande elmo dell’eroe capuano sarà allo stesso tempo monumento celebrativo della storia capuana, e info-point, arricchito da un archivio di dati utili ad informare e valorizzare il patrimonio storico-artistico plurimillenario della città e del suo eroe, e che connota il monumento come luogo di ricerca per gli studiosi interessati. “Come giovani imprenditori, figli di questa terra ricca di tesori artistici e di storia, – hanno aggiunto i fratelli Piccolo – crediamo sia giusto investire risorse nel segno della continuità e dell’eccellenza, valore aggiunto di questa provincia anche dal punto di vista economico. E l’info point Fieramosca monument non sarà solo fulcro di uno spazio verde per famiglie, studenti e turisti, ma anche luogo di eventi culturali che progetteremo insieme all’associazione culturale Architempo”.

Entusiasta anche il sindaco Antropoli, che al progetto e alla sua valenza ha sempre creduto e che oggi vede realizzarsi senza intaccare le casse comunali. “Daremo la gestione degli spazi per trent’anni alla Capua Multipark S.c.ar.l, così come prevede il Progetto Finanza. E’ una operazione che rientra per coerenza alla politica di questa Amministrazione che tanti tesori d’arte ha donato per garantirne la continuità storica. E il monumento all’eroe Fieramosca, che combatteva per onore ancor prima che per denaro, simboleggia quello che è lo spirito di questa terra e di questa amministrazione”.

Giuseppe Bellone, dell’Associazione Architempo ha spiegato la genesi dell’idea: “Il 13 febbraio del 2007, in occasione del 504esimo anniversario della Disfida di Barletta, l’associazione culturale Architempo, con il patrocinio del Comune di Capua, ristampò il romanzo storico ‘Ettore Fieramosca’ di Massimo D’Azeglio del 1833 in una veste grafica moderna, arricchito dalla copertina realizzata per l’occasione dal noto artista Arturo Casanova. Allo storico Teatro Ricciardi di Capua, nel febbraio 2007, fu letta l’intera l’opera con il coinvolgimento di rappresentanti istituzionali, politici, insegnanti, studenti, associazioni, operatori culturali, imprenditori, attori e cittadini, in una no-stop di lettura. L’evento, che risultò essere occasione di grande aggregazione e coinvolgimento emotivo, fu culla dell’idea Fieramosca info-point monument”.

E così l’associazione Architempo, l’artista Arturo Casanova e l’arch. Giovanni Palmiero, che avevano già realizzato l’opera Light “Gli angeli della luce” nel Parco della Legalità di Casapesenna, nell’ambito del progetto“Monumenti per la Legalità” promosso da Agrorinasce grazie ai fondi del Pon Sicurezza, ipotizzarono ed elaborarono un progetto di continuità e di ricerca, un Media Building quindi, ossia un’opera monumentale che unisse la poesia del messaggio artistico e la funzionalità. Questo progetto fu donato al Comune di Capua, ed oggi s’avvia alla realizzazione”.

L’artista Casanova ha spiegato, invece, la sua opera: “Il monumento eroico esplora e incontra una nuova visione dell’opera d’arte monumentale, un nuovo culto del non-monumento non più espressione fredda e distaccata del blocco marmoreo o della forma in metallo a memoria di un luogo sacro o di un personaggio storico, bensì di un modello urbano-poetico che interagisca e comunichi con la società attuale. Infatti sulla spinta della necessità di una città antica di essere in armonia con lo sviluppo tecnologico, è altamente rappresentativo consegnare alla cittadinanza un monumento che oltre alla antica accezione sia nello stesso tempo anche un Info-point”.

Carmine Nocera, responsabile del progetto per conto della Capua Multipark S.c.ar.l, ha infine quantificato l’intervento in termini economici e tempistici, per poi aggiungere: “Il parcheggio multipiano di piazza Umberto I resterà aperto 24 ore su 24. I prezzi saranno competitivi e saranno previste convenzioni e sconti per studenti, commercianti e clienti, nonché per residenti del centro storico e dipendenti comunali”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico