Campania

Sequestrate due discariche nel Parco del Vesuvio

 NAPOLI. Sequestrate, dalla Guardia di Finanza, all’interno del Parco Nazionale del Vesuvio due aree, per complessivi 20mila metri quadrati, destinate a discarica e gestione abusiva di rifiuti speciali non pericolosi. Denunciati all’autorità giudiziaria due responsabili.

Le discariche sono state individuate nel comune di Terzigno, nell’ambito della quotidiana attività di ricognizione aerea, disposta dal Reparto Operativo Aeronavale di Napoli. Grazie a sopralluoghi e accertamenti, individuati gli accessi stradali alle due aree scoperte.

La prima area, dove è stato rinvenuto un impianto di tritovagliatura a più moduli, idoneo a ridurre di volume i rifiuti stoccati, era adibita alla gestione di rifiuti speciali non pericolosi, provenienti dall’attività di demolizione di strade e di fabbricati, mentre la seconda era adibita a discarica di materiali di risulta edili, sia provenienti dal vicino impianto abusivo che depositati direttamente da cantieri, il tutto in assenza di ogni tipo di autorizzazione. Nelle aree risultavano sversati oltre 30mila metri cubi di rifiuti. Elevati due verbali per violazioni amministrative pari a 21mila euro.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico