Campania

Berlusconi vuole Sal Da Vinci in concerto a Villa Certosa

Sal Da VinciNAPOLI. L’interprete napoletano Sal Da Vinci, senza dubbio la migliore delle voci partenopee della musica leggera, sarebbe stato invitato dal premier Silvio Berlusconi ad esibirsi per lui a Villa Certosa, in Sardegna.

Lo scrive il settimanale L’Espresso. Il Cavaliere avrebbe scoperto il 41enne cantante, al secolo Salvatore Michael Sorrentino, giunto terzo all’ultimo festival di Sanremo, ad una festa privata.

Figlio di Mario Da Vinci (da cui ha preso il cognome d’arte), grande interprete della sceneggiata napoletana, Sal sin da piccolissimo debutta nel mondo della musica. Nel 1974, a soli cinque anni, incide, in duetto con il padre, la canzone “Miracolo ‘e Natale”, da cui è tratta la sceneggiata omonima.

Nel 1978 debutta al cinema, nella pellicola intitolata “Figlio mio sono innocente!”,l’anno successivopartecipa a”Napoli storia d’amore e di vendetta” e a “Tanti auguri”, insieme al padre Mario, anche se il film uscirà solo nel 1982.

Nel 1981 incide il primo album “‘O guappo nnammurato”, in cui, oltre a motivi appartenenti al repertorio classico napoletano, vi sonogli inediti “Lettera a Napoli e Meglio ca ‘o ssaje”. Nel 1983 è protagonista del film musicale “Il motorino” di Ninì Grassia. Nel 1986 partecipa al fianco di Carlo Verdone nel suo film “Troppo forte”, nel ruolo dello “scugnizzo” Capua.

Con gli anni, tralascia la recitazione per dedicarsi maggiormente alla musica, e nel 1994 partecipa alla seconda ed ultima edizione del Festival Italiano di musica (organizzato da Canale 5 per creare una alternativa, poi fallita,al Festival di Sanremo) classificandosi al primo posto con la canzone “Vera”, che sarà poi il singolo principale di un nuovo album.

Nel 2002 torna a recitare, e ricopre il ruolo di protagonista nel musical “C’era una volta…Scugnizzi” di Claudio Mattone ed Enrico Vaime. Nel 2004 partecipa, insieme a Lucio Dalla e Gigi Finizio, alla realizzazione di una canzone intitolata “Napule”, inserita poi nell’album “Quanti amori” di Gigi D’Alessio. Nel 2005 pubblica “Anime Napoletane”, raccolta di canzoni classiche del repertorio partenopeo incise in chiave rock.

Nel 2006 avvia una collaborazione professionale con il comico Alessandro Siani, per il quale compone e canta la colonna sonora del suo film, “Ti lascio perché ti amo troppo”. La canzone principale “Accuminciammo a respirà” viene però incisa su disco solo nel 2007. Nel 2008 esce il singolo Nnammuratè e nello stesso anno partecipa al varietà del sabato sera “Volami nel cuore” condotto da Pupo ed Ernestino Schinella, come cantante fisso.

Per la stagione teatrale 2008/09 è impegnato nello spettacolo teatrale “Canto per amore”, per la coreografia e la regia di Gino Landi. Abbinato allo spettacolo teatrale è uscito anche un album dall’omonimo titolo.

Ha partecipato al Festival di Sanremo 2009 con la canzone “Non riesco a farti innamorare” in contemporanea con l’uscita dell’omonimo disco, classificandosi al terzoposto finale. Il 19 marzo 2010 è uscito il suo nuovo album in studio dal titolo “Il mercante di stelle” al quale è seguito il singolo omonimo. In contemporanea parte in teatro il suo nuovo spettacolo “Io+Voi = Noi”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico