Aversa

Strisce blu, Santulli illustra la sua mozione

Paolo SantulliAVERSA. Una mozione nell’interesse dei cittadini. Non ha dubbi di sorta il consigliere comunale Paolo Santulli nell’illustrare a Pupia le peculiarità della proposta di emendamento da lui presentata, come primo firmatario, nel corso del torrenziale consiglio comunale del 28 giugno dedicato alle strisce blu.

Consiglio, ricordiamo, conclusosi in piena notte. Santulli, estraneo alla redazione ed alla stipulazione del contestato contratto, spiega ai lettori ed agli spettatori del nostro portale le caratteristiche della mozione; ad iniziare dall’eliminazione della sosta a pagamento la domenica e negli altri giorni festivi infrasettimanali a fronte dell’individuazione di un’area di sosta a pagamento alternativa, quale quella della fiera settimanale. Areascelta per non pagare all’Ati, aggiudicataria del servizio di gestione delle soste, i 50mila euro di scomputo dal canone e per ottenere l’eliminazione del pagamento nei giorni festivi ovunque ad eccezione per le aree del centro storico cittadino (I tratto di via Roma (da via Torretta a porta Napoli); Via Cavour; Piazza Vittorio Emanuele; Parco Pozzi; I tratto di via Diaz (da Piazza Vittorio Emanuele al semaforo) Piazza Don Giuseppe Diana; Via Giolitti; Piazza Principe Amedeo (tratto lato San Francesco) dove si continuerà a pagare.

Santulli, inoltre, si sofferma sulla riduzione delle tariffe ottenuta per zone quali il Parco Pozzi dove si pagherà euro 0,50 all’ora;1,50 euro dalle ore 8.00 alle 14.00 e dalle ore 14.00-alle 20.00, o come il II tratto di via Diaz (da semaforo alla Stazione) dove si pagherà un euro all’ora invece di 1,50 all’ora, o come Piazza Ruberti in cui si pagherà 0,50 centesimi all’ora e 1,50 euro dalle 8.00 alle 14.00 e 1,50 euro dalle ore 14,00 alle 20.00. Riduzione prevista anche per le piazzole del Cimitero dove si pagherà 1,50 euro per mezza giornata o 0,50 centesimi per un’ora o frazione.

Ma la mozione di Santulli, su cui la maggioranza del consiglio comunale ha trovato l’intesa, prevede anche l’eliminazione di stalli non conformi (con particolare riferimento alla corrispondenza di incroci), l’aumento degli stalli di sosta gratuiti per portatori di handicap con un incremento della percentuale prevista attualmente, che dal 10%sul totale andrebbe al 20%,abbonamenti privilegiati per le soste nei pressi della stazione ferroviaria per i lavoratori pendolari e l’aumento delle strisce bianche(soste gratuite) del 5% in zone che siano sedi di servizi pubblici.

Rimane ora l’interrogativo: l’Ati, forte già del contratto stipulato dall’amministrazione Ciaramella, accetterà la mozione proposta da Santulli ed approvata dal consiglio comunale?

Strisce blu, Santulli illustra la sua mozione – VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico