Sant’Arpino

Lapide in onore del Cavalier Antonio Lettera

Antonio LetteraSANT’ARPINO. Si terrà domenica 13 giugno, a partire dalle alle ore 10, in Piazza Salvo D’Acquisto, la cerimonia di scoprimento della lapide in onore del Cavalier Antonio Lettera.

Una cerimonia fortemente voluta dall’amministrazione comunale retta dal Sindaco Eugenio Di Santo per rendere omaggio ad un sottufficiale dei Carabinieri, medaglia d’argento al valor militare che, con il suo coraggio e il suo altruismo, ha reso onore all’arma dei carabinieri.

“La nostra amministrazione – ha dichiarato il sindaco Di Santo – con la cerimonia di domenica, ha voluto rendere omaggio al sacrificio e alla dedizione al proprio lavoro di chi, nell’esercizio delle sue funzioni, ha messo a repentaglio, anche la propria vita, pur di salvare quella degli altri. Un omaggio doveroso perché, gesti e azioni degli eroi dei nostri giorni, non vengano mai dimenticati. In questa occasione, e non solo, vogliamo ricordare, dunque, con lo scoprimento della lapide in suo onore, un figlio della terra santarpinese, il Cavalier Antonio Lettera, un carabiniere che, come nella migliore delle tradizioni dei suoi colleghi, quotidianamente, lontano dai riflettori e dai clamori, in silenzio e con raro senso di responsabilità, si è reso protagonista di gesti da incorniciare. Gesti che restituiscono ai cittadini quella fiducia nelle Istituzioni che spesso, atteggiamenti poco edificanti, rischiano di far perdere inesorabilmente”.

Il primo cittadino ha poi ricordato che Lettera fu insignito della Medaglia d’Argento al Valor Militare quando, nel lontano 1981, libero dal servizio ed in abiti civili, trovandosi in banca a Napoli, sventò una rapina riportando una ferita al braccio e all’addome, cosa che non gli impedì di bloccare un malvivente e di fare l’identificazione dei complici, prontamente arrestati da altri militari della Benemerita.

“Un vero e proprio eroe, dunque, a cui Sant’Arpino, in segno di riconoscenza perenne, ha già dedicato una strada e a cui, da domenica, dedica questa lapide. In seguito alla scoprimento della lapide – ha poi concluso – la nostra amministrazione consegnerà al maresciallo dei carabinieri della caserma del nostro paese, Leonardo Rosano, e al carabiniere scelto, Emilio Zotti, una targa in segno di riconoscenza da parte dell’intera comunità per il lavoro che svolgono quotidianamente e, soprattutto, per il gesto di eroismo compiuto lo scorso 22 maggio quando, presso la stazione ferroviaria Sant’Antimo-Sant’Arpino, salvarono la vita ad un ragazzo che, in preda alla disperazione, stava per suicidarsi. Il nostro grazie va all’impegno, al coraggio e allo spirito di sacrificio di chi lavora nell’arma per passione e per amore della legalità e di chi quotidianamente ci garantisce ordine e sicurezza. A tutti loro vanno il nostro plauso e il nostro incoraggiamento a fare sempre di più e sempre meglio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico