Santa Maria C. V. - San Tammaro

Giunta approva progetto nuova Caserma dei Carabinieri

PROGETTO CASERMASANTA MARIA CAPUA VETERE. Approvato dalla giunta il progetto della Caserma dei Carabinieri di Santa Maria Capua Vetere.

Ieri 24 giugno, l’esecutivo ha deliberato il piano integrato di riqualificazione urbana, ambientale e funzionale nonché di rigenerazione urbana e qualità della vita, mediante il recupero, nell’area demaniale dell’ “ex Macello”, di alcuni corpi di fabbrica da destinare a caserma dei carabinieri ed alloggi e, nella restante area di comparto, con la realizzazione di Edilizia Residenziale Sociale sostenibile, attività culturali, centro sportivo con piscina e benessere SPA, residenze private, attività commerciali e terziarie e parcheggi interrati. Il progetto persegue l’obiettivo di riconfigurare l’intero comparto, di superficie totale pari a 13.160 mq, caratterizzato da degrado e dispersione urbana, proponendo una nuova centralità urbana che, a partire dal recupero dell’ex Mattatoio, innalzi la qualità urbana complessiva dell’intera parte di città. Il progetto individua due fasce principali: quella ad est, che comprende il restauro e la riqualificazione della piazza – Ex Mattatoio, la realizzazione delle residenze ERS e parte dell’area asservita alla nuova caserma dei carabinieri; quella ad ovest che include l’area destinata alla realizzazione della Caserma dei Carabinieri e gli alloggi ad essi dedicati.

L’area residua ospita i lotti per attività sportive e per il tempo libero, per residenze private e per attrezzature commerciali di vicinato e terziarie. Il progetto, che ha visto l’impegno diretto dell’assessore all’Urbanistica Emma Buondonno, è stato inoltrato alla Regione Campania perché inscritto nel Programma POR FESR Campania 2007/2013, obiettivo operativo 6.1”Città Medie”, che prevede la realizzazione di interventi integrati di sviluppo urbano per migliorare le funzioni urbane e assicurare condizioni di sviluppo sostenibile, sociale ed economico delle città medie, per la partecipazione al bando regionale.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico