San Nicola la Strada - San Marco Evangelista

Arte e Cultura sotto le stelle: apre Patrizia Di Martino

Patrizia Di Martino SAN NICOLA LS. Il compito di tagliare il nastro della decima edizione della rassegna estiva “Arte e Cultura sotto le…stelle” è stato affidato, anche quest’anno, alla nota artista Patrizia Di Martino

… che domenica 4 luglio, alle ore 21, nell’arena comunale “Ferdinando II” (ingresso libero) presenta lo spettacolo “Viviani Circus”, organizzato in collaborazione con l’Associazione ex Allievi del Conservatorio di Musica “San Pietro a Majella” di Napoli, con brani tratti dal lavoro teatrale di Raffaele Viviani “Eden Teatro”.

Patrizia Di Martino, attrice partenopea, lavora a Napoli con i migliori registi della scena napoletana, da Gigi Savoia a Tato Russo, da Giacomo Rizzo a Lello Serao, Laura Angiulli, Renato Carpentieri, Emanuela Giordano. Dopo aver conseguito la Maturità al Liceo Linguistico Francese/Inglese si è diplomata all’Università dello Spettacolo diretta da Ernesto Calindri. Ha studiato pianoforte, canto lirico e modern jazz e seguito i laboratori: maschera e mimo corporeo di Michele Monetta, movimenti scenici di Peppe Sollazzo; Edipo a Colono e Harold Pinter diretti da Renato Carpentieri e Bertold Brecht di Renato Carpentieri e Lello Serao. Insegna dizione e impostazione vocale dell’attore nel Teatro Area Nord di Piscinola diretto da Renato Carpentieri. Numerosi i lavori a cui ha partecipato in radio, al cinema, al teatro ed in televisione. Tra questi ricordiamo per la radio: Le memorie del giovane Casanova regia di Luca De Fusco per Rai International, Ceneri S. Beckett con Renato Carpentieri ed Enzo Salomone, Pirandello per la regia di Franco Capuano, Matilde Serao regia di Marcello Avallone.

Per la televisione ed il cinema recita nei cortometraggi: Quel Giorno regia di Francesco Paterno, La morte non esiste di Angelo Villani, La firma di F. Arrichiello. Ha partecipato alla soap opera Un posto al sole, a due episodi della serie La Squadra e alla mini fiction “La 25a ora” di Marco Graffeo. Per il teatro Il berretto a sonagli regia di Gigi Savoia, progetto Museum a cura di Renato Carpentieri negli spettacoli: Omaggio a E. Satie regia R. Carpentieri, Omaggio a Ferdinando Galiani regia Giuliana Pisano, Ismene regia R. Carpentieri, Omaggio a Nadar regia Lello Serao, Socrate e Diotima regia e con R. Carpentieri, Francesca da Rimini regia di Giacomo Rizzo, Pulcinella al Mercadante a cura di Renato Carpentieri, Bell’arte è questa regia e con Renato Carpentieri, La finta pazza regia di Lucio Allocca; Ismene di G. Ritsos con la regia di Renato Carpentieri.

“Raffaele Viviani – ha dichiarato Patrizia Di Martino – descriveva con sensibilità e originalità gli esseri più deboli della società: “quelli della strada”…i poveri, le prostitute, i disoccupati, i “malamente”. Ispirata dall’opera di Viviani – aggiunge l’attrice – ho cercato di ricostruire l’atmosfera e il sapore di un’epoca che per molti versi, ancora oggi, si avverte nel popolo partenopeo. Tutto coinvolge, tutto diventa Varietà nel Varietà…Lo spettacolo diverte ed emoziona allo stesso tempo – conclude Di Martino – lasciando al pubblico la riflessione e il sorriso amaro”.

Allo spettacolo prendo parte gli attori Roberto Cardone e Chiara Giuliani, Gianni Magliaccio alla chitarra e voce, Roberto Natullo al flauto e alle percussioni.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico