San Marcellino

Atletica, al “Zump Zump Guagliò” grandi prestazioni

Antonio LaudanteSAN MARCELLINO. Al Campo Comunale di San Marcellino di scena il “Zump, Zump Guagliò”, manifestazione di salto e lanci di inizio estate che trova subito spunti molto interessanti.

Si apre con il lancio del disco dove ben due atleti casertani riescono ad ottenere il minimo per i prossimi Campionati Italiani di categoria, si tratta di Antonio Basile (Atl. Villa Literno) che lancia a 35,35 e Ciro Sicuro (Arca Aversa) che ottiene 34,68, entrambi oltre il 34,50 misura limite per i tricolori. Dal lancio del Vortex Antonio Laudante (nella foto) per soli 21 centimetri sfiora la migliore prestazione italiana, per lui un 71,44, lontano di un nulla dal 71,65 ottenuto da Simone Balducci (CU Roma) nel 2009 a Roma.

Nella stessa prova sorprende Emanuele Arbore che arriva a 63,86, mentre tra i cadetti bravo Ciro Sicuro che lancia l’attrezzo a 62,98. Sui 60 esordienti vince Cristian Bassi (fiamme Argento) con 9”2 e si ripete poi nel salto in alto con 1,20. I 60 metri ragazzi vedono la vittoria di Umberto Petri (arca Aversa) 8”6, su Antonio Pedana (Villa Literno) 8”6 e Luigi Menale (Arca Aversa) 10.9. Sui 60 ragazze vince Roberta Martino (arca Aversa) in 9”2 che batte Maria Amoroso (Fiamme Argento) 9”5 ed Adele Menale (arca Aversa) 9”5.

Ancora una volta 9”5 per Gianluca Diana (arca Aversa) sugli 809 metri, che però vedono migliorarsi sia Giacomo Canelli con 9”7 che Luigi Conte con 10”0, entrambi dell’Arca Aversa. Lo stesso Luigi Conte sale a 1,68 nel salto in alto, mentre Mariaantonietta Basile (Atletica Marano) vince il disco cadette con un ottimo 37,22. Antonio Laudante spara il disco a 46,10, anche in questo caso vicinissimo al primato regionale della categoria allievi, mentre nel vortex Ragazzi Franco Ucciero (Libertas Villa Literno) fa atterrare l’attrezzo a 40,23.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico