Orta di Atella

Ziello: “Un centrosinistra maturo e forte”

Espedito ZielloORTA DI ATELLA. Il consigliere comunale socialista, Espedito Ziello, chiede per Orta di Atella un centrosinistra “maturo e forte”.

In questo particolare momento storico,di una politica in continuo evoluzione, è importante capire, che diventa indispensabile aver la volontà ed assumersi la responsabilità di costruire un progetto forte di centrosinistra. La consapevolezza di voler rappresentare un’alternativa seria ad una maggioranza amministrativa locale,passa attraverso questa condizione politica necessaria. In quest’ottica,diventa indispensabile un’unita’ di tutte le forze politiche che si rivedono in quest’area.

Il documento politico, in questi giorni espresso, attraverso organi di stampa,enuncia chiaramente idee politiche che caratterizzano le forze alternative alla maggioranza, ma al quale penso sia indispensabile una condivisione di tutte le altre forze, che si rivedono su queste posizioni. Non si può prescindere da partiti,che rappresentano una realtà nel panorama del centro-sinistra,con cui bisogna riprendere un confronto diretto, chiarificativo e propositivo. Costruire significa avere la capacità di aggregare e coinvolgere, inducendo ad un’unione d’intenti e di principi. Un’Unione che non risulti però essere la semplice sommatoria di più forze, ma un importante coesione di uomini, idee, partiti, che condividono e condivideranno un percorso politico insieme. Tra i quali deve esistere un confronto leale, dove sia possibile anche una dialettica forte ma che sia sempre contenuta all’interno dello gruppo stesso, che non prevarichi in dissonanze inopportune e personalistiche, che portano solo a scalfire la compattezza d’insieme.

Un Unità di centrosinistra, che riconosca nell’attuale gruppo consiliare ‘Patto per Orta’, la rappresentanza amministrativa in consiglio comunale. Con cui bisogna collaborare e costruire, una politica d’opposizione forte ma costruttiva. Costruire un centro-sinistra compatto,significa unire tutte le forze,con pari dignità, in maniera collegiale, nel completo rispetto dei ruoli e delle persone. Coeso perché possa significare credibile e competitivo. La credibilità di tale progetto, passa attraverso questa ‘conditio sine qua non’, altrimenti diventa scarsamente valido. Su questa base,e’ possibile,dare continuità a disegni politici seri,che alcuni partiti di schieramento, in tempi non sospetti, hanno provato a mettere in essere.

L’intento del laboratorio politico,costituito “illo tempore”, dal Partito Socialista, e poi condiviso da altri, aveva questo unico intento: costruire un progetto politico forte,alternativo ad un sistema vigente dì centro-destra. Su questa scia,permettetemi la presunzione di dire, che oggi bisogna continuare, con una capacità politica, che superi i personalismi,che assicuri visibilità a tutti, in cui ogni benché minima dissonanza sia sempre e solo dibattuta e risolta all’interno. C’é bisogno, quindi, di un centrosinistra organico, ma culturalmente maturo, che sappia coinvolgere la gente, soprattutto i giovani, risorsa indispensabile in quest’ottica. Che sappia coinvolgere gli scettici, tutte quelle persone,che pur rivedendosi in questa area politica, vogliono esser convinti di un progetto politico importante,per aderire, sentendosi parte attiva dello stesso.

Oggi Orta, attende risposte politiche serie,capaci davvero nei fatti, di rappresentare un discorso di alternativa alla maggioranza. Molti Ortesi, non sono affatto convinti,di una lettura semplicistica e gioiosa della situazione attuale. Questo però non porta ‘ipso facto’ ad un cambio di maggioranza. Bisogna lavorare politicamente e amministrativamente,per proporre un progetto valido in cui credere,in cui convincere e coinvolgere gli ortesi. Solo così possiamo caratterizzarci, ed essere l’alternativa politica alla politica di maggioranza”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico