Orta di Atella

Il Pdl ortese traccia il bilancio dei primi due mesi in Consiglio

Domenico DamianoAdriana dell’Amico ORTA DI ATELLA. Una folta platea di partecipanti, quella che ha preso parte all’incontro sezionale del Popolo della Libertà, svoltosi mercoledì sera, presso la sede di via San Salvatore.

All’ordine del giorno c’erano in primis le importanti informative della coordinatrice Adriana dell’Amico e del capogruppo Domenico Damiano, i quali hanno tracciato il bilancio dei primi due mesi di operato in Consiglio comunale, sottolineandone gli aspetti positivi e gli interventi da praticare al fine di ottenere una maggiore incisività nella gestione della cosa pubblica ed, insieme ai presenti, hanno ripercorso l’iter della reggenza politica all’interno della sezione a partire dalla costituzione del partito avvenuta a fine novembre 2009.

Schierati insieme al capogruppo Damiano anche i consiglieri in quota pdl Ermanno Vincenzo Guido, Carlo Cioffi, Stefano Minichino che, attraverso i loro interventi, hanno fornito un apporto importante ai contenuti della riunione chiarendo ai presenti le azioni svolte ad oggi in consiglio comunale.

L’intento è sempre quello di seguire una linea di azione propositiva attraverso il dialogo democratico con le altre forze politiche e, se questo non dovesse bastare a garantire i cittadini, sono pronti a scattare una serie di interventi di monitoraggio continuo e pressante.

Altro punto fondamentale di dibattito è stato certamente l’ufficializzazione del direttivo del Pdl ortese: in vista del congresso sezionale sarà istituito un comitato promotore che si attiverà per la campagna di adesione al movimento politico, grazie alla quale tutti gli aderenti e i simpatizzanti potranno ufficializzare la loro posizione.

In contemporanea partirà anche la campagna-Under 34 per l’adesione al neo-movimento giovanile politico del Pdl, “Giovane Italia”, i cui attuali componenti sono già impegnati per l’uscita del secondo numero di “Exit”, notiziario di cultura e politica giovanile che, stando alle opinioni raccolte e alle mail giunte alla casella di posta “info@exitmagazine.it”, è stato molto apprezzato sia dai giovani che dai meno giovani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico